Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

IL CASO

Al Paradiso si balla: arriva la Polizia e scatta la chiusura


Brescia e Hinterland
12 lug 2021, 12:05
La Polizia al Paradiso -  © www.giornaledibrescia.it

La Polizia al Paradiso - © www.giornaledibrescia.it

Le discoteche non possono ancora riaprire. Ma, secondo la Polizia di Stato, il Paradiso di San Polo non ha rispettato l'imposizione del Governo.

Nella notte tra sabato e domenica infatti agenti della divisione Polizia Amministrativa e Sociale hanno fatto un controllo nella sala di via Casotti e hanno rilevato «la presenza di oltre 500 persone che ballavano nella sala interna non rispettando alcun distanziamento ed erano prive di disposizioni di protezione delle vie respiratorie». 

É la stessa Polizia a riferire cosa sia successo dopo: «Quindi, per il proprietario della discoteca, è scattata la sanzione amministrativa, per aver permesso l’attività da ballo all’interno del locale, e posti i sigilli al locale. Gli agenti hanno proceduto all’applicazione della sanzione accessoria della chiusura provvisoria della discoteca per 5 giorni, trasmettendo i verbali alla locale Prefettura, per quanto di competenza, per valutare l’eventuale chiusura del locale dai 5 ai 30 giorni».

 

 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli