Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

LA DECISIONE

Vandali e bivacchi: il sindaco di Bagnolo Mella chiude i parchi di notte

Alessandra Portesani

Bassa
3 lug 2022, 08:13
Sono diciassette i parchi a Bagnolo Mella - © www.giornaledibrescia.it

Sono diciassette i parchi a Bagnolo Mella - © www.giornaledibrescia.it

Atti vandalici e scarso decoro: a Bagnolo parchi chiusi la notte. A stabilirlo è un’ordinanza firmata dal primo cittadino Pietro Sturla in base alla quale tutti i polmoni verdi del territorio, diciassette (sei di grandi dimensioni), rimarranno chiusi dalle 23.30 fini alle 5.30 del mattino.

Una chiusura notturna, entrata in vigore venerdì 1 luglio, che rimarrà attiva fino al prossimo 24 settembre.

La decisione è stata presa dopo le continue lamentele da parte dei cittadini, e che è la risposta all’utilizzo scorretto, in particolare nelle ore notturne, dei parchi comunali. Sono stati infatti segnalati numerosi episodi di vandalismo, ma anche situazione di bivacco e scarso decoro urbano che sono stati segnalati nelle scorse settimane.

«Comportamenti sostanzialmente isolati - tiene a precisare il sindaco Sturla - ma che, in ogni caso, andavano nella direzione di una presenza impropria durante la notte nelle aree verdi che, al contrario, devono sempre rimanere un luogo d’incontro in assoluta sicurezza per l’intera comunità. Il Comune di Bagnolo ha voluto affrontare al suo primo manifestarsi questa situazione e, così, abbiamo pensato di agire tempestivamente e in modo efficace».

Ad assicurare il rispetto dell’ordinanza, per tutto il periodo estivo, oltre al consueto controllo che già quotidianamente viene effettuato nei parchi sia dagli agenti della Polizia Locale sia dai Carabinieri della locale stazione, verranno intensificati i servizi di sorveglianza negli orari serali e notturni, così da poter avere il quadro costantemente aggiornato della situazione e offrire un pronto intervento in caso di violazioni del provvedimento. Per i trasgressori sono previste sanzioni amministrative che vanno da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro.

«L’ordinanza - conclude Sturla - non riguarderà l’area fitness e il percorso pedonale all’interno del "ParcoBaleno", che sono costantemente illuminati e che, quindi, rimarranno fruibili dalla popolazione».

Articoli in Bassa

Lista articoli