Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Domani i funerali

Il cancro, il coraggio, la lotta: l'eredità di Barbara


Bassa
15 mag 2015, 17:05
descrizione immagine

Poco più di un anno fa aveva presentato il suo libro «Andrà tutto bene... ho il cancro», ieri la sua battaglia contro la malattia si è chiusa. Verrebbe da dire che ha vinto il cancro, perché Barbara Baldassari non c'è più, ma a meglio guardare, una vittoria la 36enne bresciana l'ha conquistata. Dopo quattro anni di lotta contro il cancro al seno che l'ha colpita giovanissima, Barbara lascia il suo messaggio immortale a tutti coloro che l'hanno conosciuta. La sua vita è diventata per molti grande esempio di come si può guardare oltre, oltre la malattia, la sofferenza. 

Il 30 aprile, proprio in occasione della presentazione del libro edito da Marco Serra Tarantola, così diceva: "La differenza la puoi fare tu, con il tuo atteggiamento che non è solo quello di affidarti, ma di combattere insieme per vivere e prendere a testate il bastardo, quel tumore che si è annidato dentro di te e che voleva rallentare la tua vita".

I funerali saranno celebrati domani alle 15 nella Basilica della Visitazione a Bagnolo Mella. I famigliari fanno sapere di non inviare fiori, ma di devolvere eventuali offerte all'Associazione Esa (Educazione alla salute attiva) di Brescia. L’Associazione, di cui Barbara faceva parte, è stata fondata sette anni fa per sensibilizzare le donne alla cura della loro salute, con particolare attenzione alla prevenzione del tumore al seno in età giovane.

Articoli in Bassa

Lista articoli