Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL PROGETTO

Castello di Padernello, raccolta fondi per la Cascina Bassa

Emmanuele Andrico

Bassa
14 feb 2022, 08:51
La Cascina Bassa - © www.giornaledibrescia.it

La Cascina Bassa - © www.giornaledibrescia.it

Un gesto d’amore nella giornata dedicata agli innamorati. Oggi, 14 febbraio, la Fondazione Castello di Padernello lancia la campagna di crowdfunding (raccolta fondi) per l’acquisto della Cascina Bassa, una struttura adiacente al maniero nella campagna di Borgo San Giacomo, nella quale sorgeranno scuole-botteghe, aule per l’alta formazione e, a partire dal prossimo anno, anche un «albergo diffuso», dove per i visitatori sarà possibile soggiornare immersi nella pace e nella tranquillità della pianura bresciana, con vista mozzafiato sul quattrocentesco castello un tempo proprietà dei nobili Martinengo.

Il progetto

Impegnata da anni in progetti di rinascita e valorizzazione del territorio della Bassa bresciana, la Fondazione ha deciso di celebrare così l’amore per la propria terra, scegliendo - non a caso - il giorno di San Valentino per dare il via alla raccolta fondi per l’acquisto condiviso della Cascina Bassa. Si tratta di un grande cascinale adiacente al castello, ancora in parte da recuperare ma pronto a tornare a nuova vita e divenire il cuore pulsante del borgo artigiano di domani.

Il Castello di Padernello - © www.giornaledibrescia.it

Chi volesse partecipare a questo progetto di «economia circolare» potrà devolvere la somma di 100 euro alla Fondazione Castello di Padernello, ricevendo in cambio la possibilità di vivere un’esperienza unica e indimenticabile. Infatti, sottoscrivendo una delle 1.350 quote disponibili, i benefattori saranno invitati ad entrare nel castello attraversando l’antico ponte levatoio, guidati nelle eleganti stanze - sapientemente arredate con mobili e opere d’arte d’epoca - per raggiungere poi il Ponte di San Vigilio - opera d’arte naturale di Giuliano Mauri - e pernottare nelle future camere della Cascina Bassa. Dopo la notte trascorsa tra gli antichi muri, la mattina successiva la colazione sarà servita al Castello, in un’atmosfera incantata e d’altri tempi.

Circolo virtuoso

«Nel modello di produzione basato sull’economia circolare - spiega Domenico Pedroni, presidente della Fondazione Castello di Padernello - tutto accade, si trasforma e si auto-rigenera all’infinito. Come un processo naturale, tutto viene rigenerato e poi mantenuto dalle persone che sono parte di una comunità. La Cascina Bassa sarà il luogo del recupero di antiche professioni artigiane. Il nostro desiderio è che sia bene di tutti, una proprietà comune e per la quale ogni individuo si senta una parte del tutto». Per partecipare.

Per contribuire alla raccolta fondi per il recupero della Cascina Bassa si può donare una quota da 100 euro mediante bonifico bancario c/c destinato alla Fondazione Castello di Padernello. Ecco i dati. Dipendenza: Cassa Rurale ed Artigiana di Borgo San Giacomo. Codice Iban: IT27 S 083 9354 1000 0009 0001 564. La causale da indicare per il bonifico è: «Acquisto Cascina Bassa».

Articoli in Bassa

Lista articoli