Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Valtrompia e Lumezzane

LA TRUFFA

Villa Carcina: finti furti per risarcimenti veri. Denunciato


Valtrompia e Lumezzane
3 lug 2019, 15:06
Carabinieri impegnati nelle indagini

Carabinieri impegnati nelle indagini

Si fingeva vittima, ma il disonesto era lui. Nel corso degli anni aveva denunciato diversi furti e ottenuto dalle compagnie presso le quali era assicurato cospicui rimborsi. Quando i carabinieri sono stati chiamati per l'ennesimo sopralluogo nel suo appartamento al secondo piano però hanno prestato particolare attenzione ai dettagli e trovato conferme all'ipotesi che si erano formati. I furti, sempre dello stesso tipo di materiale, soprattutto orologi da collezione, erano inventati per poter avviare le pratiche di risarcimento.

Nei guai è finito un 40enne di Villa Carcina, assicuratore, che oltre a proporre le polizze ai suoi clienti ne sottoscriveva a suo nome. Anche nell'ultima occasione, quella per cui è stato scoperto, aveva denuciato che i ladri si erano portati via «orologi da polso delle migliori marche, braccialetti di diamanti, prodotti audio e video di alta tecnologia ed abbigliamento di alta moda».

Approfondendo le indagini su di lui i militari hanno scoperto che con denunce fotocopia aveva aperto pratoche di rimborso dalle quali aveva ottenuto circa 50mila euro. Quando è scattata la perquisizione i carabinieri hanno recuperato gran parte degli oggetti che sosteneva gli fossero stati rubati.

Deve rispondere di truffa e simulazione di reato.

 

Articoli in Valtrompia e Lumezzane

Lista articoli