Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Valtrompia e Lumezzane

PEZZAZE

Precipita in un canalone e muore: recuperato dopo ore di ricerche


Valtrompia e Lumezzane
14 ott 2020, 05:00
Squadre di ricerca al rientro dopo che la salma era stata recuperata - Foto © www.giornaledibrescia.it

Squadre di ricerca al rientro dopo che la salma era stata recuperata - Foto © www.giornaledibrescia.it

È precipitato nel vuoto mentre percorreva un sentiero conosciuto, alle pendici del Guglielmo, in una zona che frequentava da sempre. Savino Bregoli, classe 1962, è stato ritrovato cadavere dopo ore di ricerche, scattate nel momento in cui il figlio e la moglie hanno iniziato a preoccuparsi per il suo mancato rientro a casa.

Bregoli era nato e cresciuto a Pezzaze, dove ancora risiedeva, ma da tempo lavorava a Brescia. La montagna era una sua grande passione, assieme alla caccia. «Una brava persona, semplice e benvoluta», dice il sindaco del comune della Valtrompia, Oliviero Gipponi.

Dopo la scomparsa e l'allarme, sono stati i Vigili del Fuoco di Gardone Vt a rinvenire assieme ad un residente della zona l'uomo senza vita in un canalone. La salma è stata vegliata sino all'arrivo del medico legale scortato da personale del Soccorso Alpino e poi trasferita all'ospedale di Gardone Vt a disposizione dell'autorità giudiziaria.

 

Leggi l'articolo completo sul Giornale di Brescia in edicola oggi, mercoledì 14 ottobre, scaricabile anche in formato digitale.

 

 

 

 

Articoli in Valtrompia e Lumezzane

Lista articoli