Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

LA SCOMPARSA

Iuschra non si trova. Ricerche senza sosta

Redazione Web

Valsabbia
19 lug 2018, 22:25
descrizione immagine

Continuano senza sosta le ricerche di Iuschra, la bambina di 12 anni, affetta da autismo, dispersa nei boschi di Serle da giovedì mattina. Era in compagnia di un gruppo, durante una gita, quando intorno alle 12, si è allontanata. Correndo ha fatto perdere le proprie tracce

La testimonianza di un vigile del fuoco

Sul posto Vigili del fuoco, carabinieri e volontari di Protezione civile, circa 5o persone, stanno setacciando ogni metro quadrato di un territorio impervio nei pressi di Cariadeghe di Serle, circa 500 ettari di natura incontaminata fatta di avvallamenti, rocce e circa ventidue chilometri di grotte più o meno profonde. Il timore è che la bimba possa essersi infilata in uno di questi cunicoli. 

La dodicenne, di origini bengalesi, è una grande camminatrice e secondo chi sta conducendo le ricerche potrebbe essersi spostata di molto in queste ore. Dall'ultimo avvistamento fatto da un uomo che era a passeggio con i suoi cani, Iuschra potrebbe aver raggiunto i boschi di Caino piuttosto che Vallio Terme o Nave. 

Sul posto anche il papà che si è unito alle ricerche.

L'appello del papà di Iuschra

La 12enne indossa una maglietta gialla a fiori e un paio di leggings neri. Chiunque la vedesse è invitato a segnalare la sua presenza alle forze dell'ordine.

Alle 22 di giovedì sera ancora nessuna traccia della piccola e le ricerche via terra vengono sospese per riprendere venerdì alle 6.30. Si prosegue invece con i droni che stanno illuminando la zona. In tantissimi tra l'altro si sono riversati a Serle per aiutare i volontari nelle ricerche, anche dopo i vari appelli arrivati sui social, ma è stato esplicitamente chiesto dal sindaco Paolo Bonvicini che nessuno si avventuri da solo.

 

 

 

Articoli in Valsabbia

Lista articoli