Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL DOLORE DI UN GENITORE

Il papà di Anas El Abboubi: «So che è morto ma non lo perdono»


Valsabbia
29 mar 2016, 07:58
PARLA IL PADRE DI EL ABBOUBI, MORTO IN SIRIA: "NON PERDONO MIO FIGLIO"

Non lo ha perdonato e non lo perdonerebbe neppure se dovesse tornare a casa. «Nemmeno davanti a Dio, nel giorno del giudizio, potrò mai farlo». A parlare è un padre che si sente tradito dal figlio che ha deciso di combattere e morire per l’Isis. «Mi vergogno a pensare che mio figlio sia un terrorista» dice convinto Abdelkerim El Abboubi. Suo figlio Anas è partito da Vobarno: destinazione Siria, da dove non è mai tornato. 

«È morto, abbiamo avuto la certezza».

Tutti i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, 29 marzo 2016, scaricabile anche da qui
 

Articoli in Valsabbia

Lista articoli