Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

L'AGGRESSIONE

Cane e padrona morsi da due pit bull in tabaccheria


Valsabbia
14 gen 2020, 15:00
Un pit bull (foto simbolica) - © www.giornaledibrescia.it

Un pit bull (foto simbolica) - © www.giornaledibrescia.it

Morsa dai due pitbull della tabaccaia mentre si trova all’interno della tabaccheria stessa. Attimi di panico e punti di sutura in ospedale per una 50enne valsabbina che questa mattina ha varcato la soglia dell’esercizio commerciale a Collio di Vobarno, mentre teneva in braccio un cagnolino. Una presenza non gradita evidentemente dai due animali della commerciante e percepita come l’intrusione di un potenziale pericolo.

Tanto è bastato a scatenare la reazione dei due pitbull – un maschio e una femmina - che si sono scagliati contro l’altro quadrupede. Il tentativo di difendere la bestiolina da parte della padrona, le è valso un morso (o più, non è ben chiaro). Una ferita in ogni caso tale da meritare l’intervento dell’ambulanza e il trasferimento all’ospedale di Gavardo, dove i medici hanno disposto l’applicazione di punti di sutura per ridurre le conseguenze dell’aggressione. Non meglio se la passa il cagnolino della 50enne, affidato alle cure di un veterinario, con morsi e fratture.

Sul posto sono poi giunti i carabinieri di Vobarno per raccogliere le testimonianze della vittima e della tabaccaia, rimasta incolume. Da quanto acclarato, i due pitbull non erano legati in alcun modo, né erano muniti di museruola perché custoditi nella cucina attigua alla tabaccheria e non direttamente all’interno dell’esercizio aperto al pubblico.

La vittima ha già preannunciato che sporgerà denuncia. Solo una settimana fa, a quanto riportato da testimoni, uno dei due pit bull si sarebbe reso protagonista di un’altra aggressione, uscendo in strada e prendendosela con un altro cane di passaggio al guinzaglio della padrona. In questo caso però, l’episodio non avrebbe avuto strascichi giudiziari.

Articoli in Valsabbia

Lista articoli