Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

LA RICOSTRUZIONE

Vincenzo conferma: «Ho vegliato il cadavere di mia madre»


Valcamonica
14 set 2020, 10:14
L'appartamento in cui si è consumato il delitto - Foto Gabriele Strada /Neg © www.giornaledibrescia.it

L'appartamento in cui si è consumato il delitto - Foto Gabriele Strada /Neg © www.giornaledibrescia.it

Ha confermato quanto già aveva detto agli inquirenti prima di finire in carcere. «Ho ucciso mia madre stringendole le mani al collo» ha ribadito il 25enne Vincenzo Capano nell'interrogatorio di convalida in carcere davanti al gip.

Il giovane ha confessato l'omicidio della mamma Francesca Mesiano, con la quale viveva in un appartamento a Breno, dove giovedì nel tardo pomeriggio si è consumata la tragedia.

Il giovane, che per ore ha vegliato il cadavere prima di andare dai carabinieri, continua però a non spiegarsi il perché del gesto nei confronti della donna che soffriva di gravi patologie psichiatriche. Il giovane resterà in carcere in attesa di una perizia sulla sua capacità di intendere e volere. 

Articoli in Valcamonica

Lista articoli