Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

EDOLO

In Valle 400 persone con don Mazzi


Valcamonica
30 set 2017, 07:15
L’abbraccio. Fortunato Pogna con don Antonio Mazzi nella base di Edolo

L’abbraccio. Fortunato Pogna con don Antonio Mazzi nella base di Edolo

La grande famiglia di don Antonio Mazzi, Exodus, conquista la Valcamonica. Fino a domenica circa 400 persone da tutta Italia, e alcuna anche dall’estero, arriveranno a Edolo per il «capitolo», l’incontro annuale della fondazione Exodus, di tutte le case, comunità e progetti sparsi per il mondo.

È la prima volta che accade in Valle e lo si deve alla passione inesauribile di Fortunato Pogna, responsabile delle comunità camune, e del suo team. Quale futuro? Per quattro giorni i ragazzi, gli operatori, gli specialisti e i volontari della fondazione che si occupa di tossicodipendenze, staranno insieme, per domandarsi come vogliono attraversare i prossimi 365 giorni e per fare l’analisi dei dodici mesi appena passati.

I gruppi saranno ospitati alla base logistico addestrativa dell’esercito di Edolo, ma i partecipanti si muoveranno su tutta la Valle, grazie alle attività sportive. Don Antonio è arrivato già ieri: al mattino ha incontrato gli studenti dell’istituto Olivelli a Darfo, mentre nel pomeriggio ha messo a punto gli ultimi dettagli. «Il capitolo - spiega il sacerdote - è il nostro evento più significativo: offre l’identità dell’intera avventura di Exodus. Una volta l’anno ci raduniamo tutti per un esame di coscienza delle cose che non abbiamo fatto e per progettare le cose che faremo. C’è la gioia di ritrovarsi e tornare a guardarsi negli occhi dopo essersi sentiti per mesi solo attraverso il telefono».

Sabato plenaria con la verifica delle case e nel pomeriggio un «gioco», una sorta di caccia al tesoro suddivisi per gruppi, che coinvolgerà i partecipanti alla scoperta di Edolo; in serata la veglia e la Messa; infine domenica la plenaria, alla presenza delle autorità camune, e a mezzogiorno il termine dei lavori.

Articoli in Valcamonica

Lista articoli