Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

L'INTERVENTO

Eseguito in ospedale a Esine un trapianto rarissimo di linfonodi


Valcamonica
7 apr 2021, 06:00
L'ospedale di Esine in Valcamonica - © www.giornaledibrescia.it

L'ospedale di Esine in Valcamonica - © www.giornaledibrescia.it

Non esiste solo il Covid, non ci si deve concentrare solo sugli ammalati positivi al coronavirus. Un impegno in questo senso arriva dall’ospedale di Esine, dove continuano a essere garantite tutte le specialità e gli interventi non procrastinabili. In particolare, tra le operazioni più significative se ne annovera una realizzata di recente e unica nel suo genere: un trapianto vascolarizzato di linfonodi omentali per il trattamento del linfedema (ostruzione linfatica) post operatorio. Attività resa possibile grazie alla collaborazione delle équipe di Chirurgia e di Anestesia.

Si tratta di un intervento che viene eseguito in pochi centri in Italia, tra cui Esine, e in Europa, definito dalla direzione dell’Asst di Vallecamonica «un vanto per la sanità camuna e la dimostrazione degli elevati livelli di qualità dell’assistenza erogata».

L’ospedale garantisce, a residenti e non, prestazioni in ambito plastico ricostruttivo per il trattamento e la prevenzione del linfedema e interventi di microchirurgia, supermicrochirurgia e per la ricostruzione di tutti i distretti corporei. Il tutto avvalendosi della professionalità di Giampaolo Faini, specialistica in chirurgia plastica.

 

Articoli in Valcamonica

Lista articoli