Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

VERSO IL 28 MAGGIO

Arriva il giro d’Italia: dopo la neve, riaperto il Mortirolo


Valcamonica
23 mag 2019, 07:48
Il passaggio del Mortirolo durante il Giro del 2006: in maglia rosa, in mezzo alla folla, Ivan Basso che vinse quell'edizione della Corsa rosa -
Foto © www.giornaledibrescia.it

Il passaggio del Mortirolo durante il Giro del 2006: in maglia rosa, in mezzo alla folla, Ivan Basso che vinse quell'edizione della Corsa rosa - Foto © www.giornaledibrescia.it

Il passo del Mortirolo, dopo alcuni giorni di lavoro frenetico, è riaperto da oggi: ciclisti professionisti e non, appassionati e amanti del Giro d'Italia potranno di nuovo ammirare i loro atleti preferiti arrampicarsi sui numerosi tornanti il prossimo 28 maggio, quando transiterà nel Bresciano la carovana rosa, che partirà da Lovere, sul lago d’Iseo.

Il comandante della polizia locale dell'Unione alta Valle ha revocato l'ordinanza di chiusura del Mortirolo e la stessa cosa ha fatto il collega valtellinese, facendo tornare a scorrere auto e mezzi.

Per il Gavia, invece, non ci sono ancora certezze: su entrambi i versanti, camuno e valtellinese, si lavora senza sosta anche di notte, per spostare metri di neve e mettere in sicurezza la strada: le ultime nevicate non hanno aiutato.

Gli organizzatori del Giro si dicono fiduciosi, ma la decisione spetterà nelle prossime ore al tavolo coordinato dalla questura bresciana. Previste, per il giorno della partenza, anche modifiche alla viabilità al fine di garantire lo svolgimento dell'evento in condizioni di sicurezza.

Articoli in Valcamonica

Lista articoli