Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

FESTIVAL

Sanremo 2021, la classifica dopo due serate


Tempo Libero
4 mar 2021, 01:53

Dopo la seconda serata del Festival di Sanremo è stata stilata la prima classifica generale - sulla base del voto della giuria demoscopica chiamata a esprimersi per i 26 Big in gara - dopo le esibizioni di tutti i 26 cantanti in gara. (Qui il programma della terza serata con la top model  bresciana Vittoria Ceretti co-conduttrice)

1) ERMAL META - Un milione di cose da dirti

2) ANNALISA - Dieci

3) IRAMA - La genesi del tuo colore

4) MALIKA AYANE - Ti piaci così

5) NOEMI - Glicine

6) FASMA - Parlami

7) FRANCESCA MICHIELIN e FEDEZ - Chiamami per nome

8) LO STATO SOCIALE - Combat Pop

9) WILLIE PEYOTE - Mai dire mai (la locura)

10) FRANCESCO RENGA - Quando trovo te

11) ARISA - Potevi fare di più

12) GAIA - Cuore Amaro

13) FULMINACCI - Santa Marinella

14) LA RAPPRESENTANTE DI LISTA - Amare

15) MANESKIN - Zitti e buoni

16) MAX GAZZÈ - Il farmacista

17) COLAPESCE DIMARTINO - Musica leggerissima

18) COMA_COSE - Fiamme negli occhi

19) EXTRALISCIO con Davide Toffolo - Bianca Luce Nera

20) MADAME - Voce

21) GIO EVAN - Arnica

22) ORIETTA BERTI - Quando ti sei innamorato

23) RANDOM - Torno a te

24) BUGO - E invece sì

25) GHEMON - Momento perfetto

26) AIELLO - Ora1

Amadeus e Fiorello con la prima classifica generale
Le pagelle della seconda serata

AMADEUS Nonostante la prima serata sia stata, negli ascolti, meno entusiasmante di quello che ci si potesse aspettare, Patato va dritto per la sua strada senza esitazioni. Il gioco con Fiorello funziona sempre. VOTO: 7,5

FIORELLO Il riscaldamento della prima serata ha avuto il suo effetto. E la platea vuota (anzi piena di palloncini) fa meno paura. Aiuterebbe qualche idea in più, ma a compensare ci pensano la sua capacità di improvvisare e le sue doti da mattatore. VOTO: 7,5

ELODIE Carismatica, affascinante, gambe da gazzella e voce potente, mix perfetto per la signora del festival di stasera che ha illuminato il palco da vera diva, anche con il racconto della sua storia di rivincita e le sue lacrime sincere. Peccato solo il play back sul medley. VOTO: 7,5

ORIETTA BERTI Quando ti sei innamorato. È l'Orietta nazionale ad avere l'onore di aprire la gara della seconda serata del festival. Rassicurante presenza per il pubblico più tradizionale di Rai1, risponde perfettamente al suo ruolo con una canzone che celebra l'amore per il suo Osvaldo e pesca nel passato, anche troppo. VOTO: 5,5

BUGO E invece sì Bugo, un anno dopo. Che succede? Succede che Cristian vuole dimostrare che quel palco se lo merita a prescindere da chi lo accompagni. Suoni anni Ottanta e melodia orecchiabile. La radio ringrazia. VOTO: 7 

GAIA Cuore Amaro Ritmo sudamericano e suoni urban, allegria e sensualità. Si balla con spensieratezza, e ci vuole per dimenticare un pò il mondo fuori. VOTO: 6,5

LO STATO SOCIALE Combat Pop Messa in scena teatrale per pop-rock combattente della band bolognese che stupisce sempre, ma forse stavolta un pò meno. Non bastano le citazioni trasformiste di David Bowie, Elvis Presley, John Lennon e Yoko Ono, Charlie Chaplin, il papa, Freddie Mercury e l'uscita da una scatola di cartone di Lodo a metà canzone, che lascia al microfono Albi. VOTO: 6,5

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA Amare Primo ascolto, prove generali, debutto al festival. Cresce ogni volta di più, il duo indie. Vengono dal teatro e si vede, appena inizia a cantare lei si trasforma e prende a morsi il palco. Ritmo incalzante che porta anche la firma di Dardust. VOTO: 7,5 

MALIKA AYANE Ti piaci così Elegante, nei modi e nella voce, che si presta alle sue giravolte, alle sue montagne russe. Corde vocali da lunapark, per un brano non da capire ma da sentire. VOTO: 7,5

ERMAL META Un milione di cose da dirti Stavolta a Sanremo il cantautore, nonostante il milione di cose da dire, non porta messaggi politici o sociali, canta l'amore rimanendo se stesso ma senza osare. VOTO: 6,5

EXTRALISCIO con Davide Toffolo Bianca Luce Nera Punk da balera, lo hanno chiamato. Abbuffata leggera di Romagna, tra liscio, jazz, elettronica e rock. VOTO: 6,5

RANDOM Torno a te Occasione persa per il giovane debuttante al festival. Canzone debole, l'esibizione ancora di più. VOTO: 4,5

FULMINACCI Santa Marinella Delicatezza e poesia, ma forse non bastano per farsi notare tra i 26 artisti in gara quest'anno. L'ora tarda non aiuta. VOTO: 6+

WILLIE PEYOTE Mai dire mai (la locura) La canzone politica del festival, attacca tutti: dalla società alla cultura, alle major della discografia, ma lo fa con ironia e con un brano che funziona. Citazioni a go-go, a partire dalla serie cult Boris e ci butta dentro anche Morgan.VOTO: 8,5

GIO EVAN Arnica Poeta-musicista e musicista-poeta. Il look, completo colorato con short sopra il ginocchio e montagna di ricci, impressiona più della canzone. VOTO: 6

IRAMA La genesi del tuo colore Rimane in gara, ma va in onda la registrazione della prova generale, a causa dei due positivi nel suo staff che lo hanno costretto alla quarantena. Dispiace, manca l'adrenalina della diretta e della gara, ma lui se la cava. SENZA VOTO

LAURA PAUSINI Si emoziona (tanto) e si diverte (con Ama e Fiore). Ancora. Dopo 28 anni di carriera e innumerevoli premi, ultimo il Golden Globe per Io sì (seen). VOTO: 8

GIGLIOLA CINQUETTI, FAUSTO LEALI, MARCELLA BELLA Monumenti della musica italiana. VOTO: 9

Articoli in Tempo Libero

Lista articoli