Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Dialektika

Il dialetto bresciano, le sue varianti, il tempo che corre e le tracce di un passato che se ne va impigliate nelle parole

DIALÈKTIKA

Settembre andiamo, è tempo di poetare


Storie
Brescia e Hinterland
18 set 2021, 21:22
Una transumanza nelle valli bresciane - Foto Beppe Gheza per Zoom © www.giornaledibrescia.it

Una transumanza nelle valli bresciane - Foto Beppe Gheza per Zoom © www.giornaledibrescia.it

Il morbido settembre piace ai poeti. «Settembre, andiamo. È tempo di migrare», cantavano i pastori di D’Annunzio. Non la terra d’Abruzzi, ma le balze trumpline risuonano invece nei versi di Aldo Cibaldi. La sua «Setèmber» apre così: «Setèmber l’ha sunàt töte le ciòche, / le malghe le se màla de passiù». E sembra di sentirli i campanacci della transumanza che scendono a valle, lasciando in quota gli stalli e i ripari ormai intristiti di muta solitudine.

Articoli in Dialektika

Lista articoli