Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Coronavirus: il punto

Il virus che viene dalla Cina: tutti gli aggiornamenti dall'Italia e dal mondo

LA PANDEMIA

Ospedali in crisi? «Il problema sono i tagli al personale»


Storie
Brescia e Hinterland
26 mar 2020, 20:35
ROCCA (C.R.I.): AIUTO INTERNAZIONALE

Storie, domande, riflessioni. Appena arrivato in città, il presidente della Croce Rossa Italiana Francesco Rocca si intrattiene qualche minuto a parlare coi volontari bresciani, ascoltando le loro voci e spiegando la situazione dal proprio osservatorio. 

Il numero uno dell'organizzazione di volontariato ha fatto tappa oggi nella sede in via della Palazzina 21, nel quartiere Leonessa. Proprio da qui da settimane ogni giorno e ogni notte le ambulanze partono e rientrano senza stop. Una grande prova di impegno dei volontari e del personale della Croce Rossa, a Brescia come nel resto della Lombardia e in tutta Italia. Un motivo di orgoglio per il lavoro svolto 24 ore su 24. 

Ma il presidente della Croce Rossa Italiana lascia da parte la retorica per parlare degli scenari attuali e delle prospettive future: «Non sono d'accordo quando si dice che ci sono meno ospedali, prima ce n'erano alcuni troppo piccoli e poco funzionali. Il vero problema sono i pesanti tagli al personale in questi ultimi anni. I letti si rimpiazzano, le persone no». 

Il presidente Rocca ha pranzato con i volontari bresciani, non prima di aver comunicato loro qualche buona notizia: «La Croce Rossa cinese ci ha donato 3.500 scatole di Tocilizumab, il farmaco che sembra stia dando buoni risultati sui pazienti più gravi, e nuovi respiratori. Distribuiremo questi macchinari in tutta la Lombardia». Non solo, perché la Cri ha aumentato le equipe mediche e i presidi. «Stiamo facendo il possibile», conclude Rocca.

Articoli in Coronavirus: il punto

Lista articoli