Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Coronavirus: il punto

Tutti gli aggiornamenti dall'Italia e dal mondo sulla pandemia di Covid-19

L'EPIDEMIA

Dati shock: a marzo decessi quadruplicati rispetto al 2019


Storie
Brescia e Hinterland
2 apr 2020, 07:07
Manifesti funebri a Coccaglio - Foto Gabriele Strada /Neg © www.giornaledibrescia.it

Manifesti funebri a Coccaglio - Foto Gabriele Strada /Neg © www.giornaledibrescia.it

Le anagrafi dei Comuni svelano il sommerso dell’iceberg. Un’ecatombe ben più drammatica di quanto fotografato dai numeri ufficiali. A marzo, in provincia di Brescia, i decessi sono infatti quadruplicati rispetto allo scorso anno. Ma quale sia stato l’impatto del coronavirus non è del tutto chiaro. Secondo i dati ufficiali solo un terzo di quei morti è ascrivibile a Covid-19.

Il Giornale di Brescia ha chiesto alle anagrafi comunali il numero reale dei decessi di marzo di quest’anno e del marzo del 2019. Numeri raffrontati con la media Istat di mortalità del triennio passato. Alle 17 di ieri abbiamo raccolto i dati di 84 Comuni bresciani (l’aggiornamento proseguirà anche nei prossimi giorni): comunità che in tutto rappresentano 431mila abitanti, un terzo del totale provinciale.

Quel che emerge non è solo l’esplosione dei decessi in questo maledetto marzo. Ma anche la distanza abissale tra i morti ufficiali causati dal virus e il totale registrato dai Comuni: le anagrafi degli 84 Comuni presi in esame contano infatti 1.331 morti. Quattro volte rispetto al dato dello scorso anno.

Leggi l'articolo completo e i numeri sul Giornale di Brescia in edicola oggi, giovedì 2 aprile, scaricabile anche in formato digitale.

 

Articoli in Coronavirus: il punto

Lista articoli