Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

ZERO SPRECHI

Fosforo e silice dalle lettiere del pollame: l’idea dell’UniBs

Chiara Daffini

Rubriche
TeAm
19 gen 2022, 06:00
Un allevamento intensivo di polli - © www.giornaledibrescia.it

Un allevamento intensivo di polli - © www.giornaledibrescia.it

Con 13,4 milioni di tonnellate di carne generata dagli allevamenti nel 2021 l’Unione europea è uno dei maggiori produttori di pollame a livello mondiale. Ma quanto impatta sull’ambiente questa sostanziosa fetta del comparto agricolo? E soprattutto: è possibile aumentarne la sostenibilità in ottica ambientale?

Domande a cui, indirettamente ma con soluzioni molto concrete, sta dando una risposta l’Università degli Studi di Brescia.

Articoli in TeAm

Lista articoli