Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

MOBILITA'

Bolzano: una flotta autobus che emette vapore acqueo


Rubriche
TeAm
9 giu 2021, 06:00
Gli ecobus di Bolzano - © www.giornaledibrescia.it

Gli ecobus di Bolzano - © www.giornaledibrescia.it

Autobus urbani che non producono smog, ma che durante la corsa per le vie della città emettono solo vapore acqueo a 55 gradi. La Provincia di Bolzano e la società Inhouse Sasa hanno preso la via della mobilità a emissioni zero.

Tre nuovi bus ad idrogeno saranno a breve inseriti nel servizio di linea. Sono alimentati a idrogeno, non producono nessuna emissione inquinante e hanno 350 chilometri di autonomia. I bus, realizzati dall’azienda Solaris, si andranno ad aggiungere ai prototipi a celle a combustibile già in servizio a Bolzano dal 2013. La Provincia, che ha contribuito al finanziamento dei nuovi autobus, prosegue così lo sviluppo e gli investimenti degli ultimi anni volti a condurre la mobilità in generale e il trasporto pubblico locale verso zero emissioni.

L'autobus combina, per la sua trazione, una cella a combustibile ed una batteria al titanato di litio da 29,2 kW/h. Il veicolo è equipaggiato con assale di trazione elettrico, con rispettivamente due motori elettrici alle ruote con potenza massima di 125 kW cadauno. La potenza della cella a combustibile è di 70 kW, la capacità del serbatoio dell'idrogeno è di 37,5 chilogrammi per una percorrenza giornaliera superiore a 350 km.

L’acquisto della nuova flotta di bus – che potrebbe essere ampliata a dodici mezzi - è cofinanziato al 30% attraverso il progetto Ue Jive. A Bolzano esiste per ora l’unico distributore pubblico di idrogeno in Italia.

 

Articoli in TeAm

Lista articoli