Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Scienza

STELLE E PIANETI

In cielo il raro passaggio di Mercurio davanti al Sole


Rubriche
Scienza
11 nov 2019, 06:00
Mercurio durante il passaggio davanti al Sole (Foto di archivio)

Mercurio durante il passaggio davanti al Sole (Foto di archivio)

Può passare di tutto davanti al Sole, dagli stormi di uccelli agli aerei, occasioni da cogliere al volo, nel vero senso della parola, per rapidi scatti fotografici. Ancora più difficile è inquadrare l'esatto istante in cui la Stazione Spaziale Internazionale transita sul disco solare. Richiede precisioni che corrono sul filo dei secondi. Bisogna calcolare la traiettoria dell'oggetto, individuare il luogo e l'istante nel quale la stazione spaziale passa davanti alla nostra stella.

Due astrofili bresciani molti anni fa ci sono riusciti, come ricorda l'immagine pubblicata sul sito astrofilibresciani.it. Invece quando è la Luna che si mette davanti al Sole ce ne accorgiamo tutti. L'eclisse solare è uno dei fenomeni più spettacolari del cielo, soprattutto quando è totale. Se l'eclisse avviene quando la Luna è nel punto più lontano della sua orbita si verifica una eclisse anulare. Si vede un anello di luce con al centro il disco nero della Luna.

Se davanti alla nostra stella passa un oggetto celeste ancora più lontano ci vorranno i telescopi per osservare il fenomeno. È quello che accade con i pianeti interni, Venere e Mercurio. Il pianeta appare come un neo sul Sole che si sposta lentamente. Occorrono diverse ore per attraversare tutto il disco solare. Per seguire l'evento ci vuole una adeguata attrezzatura. Senza la protezione di appositi filtri solari bastano pochi istanti di osservazione del Sole per danneggiare gravemente la retina. Il prossimo transito è quello di Mercurio.

Si verificherà lunedì 11 novembre, a partire dalle 13 e trenta circa. Lo potremo seguire fino al tramonto. Per l'occasione saranno liberamente aperte la Specola Cidnea «Angelo Ferretti Torricelli» del Castello di Brescia e l'Osservatorio Serafino Zani di Lumezzane Pieve. Si potrà accedere in qualunque momento del pomeriggio e avvicinarsi all'oculare di uno degli strumenti ottici, opportunamente schermati durante il puntamento solare. Ovviamente bisogna confidare nel cielo sereno. Il successivo transito di Mercurio accadrà tra tredici anni, quello di Venere quasi tra cento anni.

 

Articoli in Scienza

Lista articoli