Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

SPORT 4.0

Sensori sui giocatori di basket per valutarne le performance


Rubriche
Impresa 4.0
10 ott 2017, 06:00
Brian Sacchetti della Germani Basket Leonessa - © www.giornaledibrescia.it

Brian Sacchetti della Germani Basket Leonessa - © www.giornaledibrescia.it

Le partite, in qualsiasi sport, si vincono con la tattica, il talento e i big data.

Per gli allenatori di tutto il mondo c’è infatti uno strumento in più a disposizione, l’analisi scientifica dei movimenti dei giocatori durante un match. L’idea è stata sviluppata anche dal Big & Open Data Innovation Laboratory dell’Università degli Studi di Brescia, che a fine 2015 ha dato vita al progetto BDSports. Curato da Paola Zuccolotto, Marica Manisera e Rodolfo Metulini e presentato durante l’edizione cittadina della Notte Europea dei Ricercatori, il laboratorio si pone l’obiettivo di carpire e analizzare i dati raccolti direttamente da giocatori professionisti, per capirne gli spostamenti sul campo di gioco e di conseguenza valutarne le performance.

Il progetto bresciano, che vede la collaborazione del gruppo di ricerca israeliano Kpa Group, dello Strategic Research in Sport Center di Mosca, dell’università di Economia e Business di Atene e di società specializzate nell’analisi dei dati sportivi (tra cui la bresciana MYagonism), si concentra principalmente sul basket.

A fornire tutte le informazioni necessarie ai ricercatori della Statale sono stati nientemeno che giocatori della Germani Basket Leonessa, della Grissin Bon Reggio Emilia e della Reyer Venezia, che durante alcune partite della scorsa Coppa Italia hanno indossato specifici sensori. I dati, appositamente elaborati e precisi fino al millimetro, hanno dato un quadro globale delle prestazioni, una manna per qualsiasi allenatore desideroso di aggiungere un nuovo strumento al servizio della squadra.

 

Articoli in Impresa 4.0

Lista articoli