Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Gusto e dintorni

LA RICETTA

Spaghetti bianchi al Castellaccio con polpa di riccio


Cucina
Gusto e dintorni
25 lug 2020, 07:00
Spaghetti bianchi al Castellaccio con polpa di ricci di mare - © www.giornaledibrescia.it

Spaghetti bianchi al Castellaccio con polpa di ricci di mare - © www.giornaledibrescia.it

Nel verde delle vigne collinari il Cappuccini Resort di Cologne è da sempre un luogo dal fascino ameno, dove la cucina di qualità si sposa con un’ospitalità di raffinata, esclusiva eleganza. Qui si può salire anche solo per un aperitivo (nel week end sino a fine mese e a settembre c’è la golosa «Lochescion»), ma è a pranzo e a cena che si apprezza meglio la cucina d’affidabile creatività, legata al territorio ma aperta al mondo dello chef Marco Zilindo. Come per questo piatto che valorizza il Castellaccio franciacortino.

Ingredienti. (Per 4 persone) 320 gr. spaghetti, 80 gr. Grana Padano (caseificio Festa), 80 gr. Castellaccio di Corte Franca, 280 gr. panna fresca, 20 gr. polpa di riccio, 4 gambi verdi di cipollotto, sale e pepe.

Procedimento. Preparate dapprima la salsa di Castellaccio portando a bollore la panna e versandola sui formaggi; infine con l’aiuto di un frullatore a immersione ottenete la crema. Portate poi a bollore acqua salata, immergete gli spaghetti e cuocete per 8/9 minuti. Nel frattempo mettete in una pentola antiaderente la metà dei gambi di cipollotto tagliati finemente e fate appassire; spegnete il fuoco e raffreddate il tutto con la salsa al Castellaccio. Ultimata la cottura dello spaghetto scolatelo e mantecate in padella con l'aggiunta della polpa di riccio, facendo attenzione a non riportare a bollore, per evitare la perdita di aromi e sapori del crostaceo. Nel piatto mettete gli spaghetti e «salsateli» con la crema restata sul fondo della padella, terminando con l'aggiunta del gambo di cipollotto fresco tagliato molto finemente.

 

I VINI

Franciacorta Essence Nature Millesimo 2015

Uve: 70% Chardonnay, 30% Pinot Nero
Tenore alcolico: 13% vol.
Presentazione: Essenza Naturale per eccellenza ha una fragranza pulita e rigorosa senza aggiunta di dosaggio. Riposa sui lieviti almeno 36 mesi e rivela un Franciacorta Millesimato puro e sincero. Eccellente aperitivo, ottimo con i frutti di mare e il pesce crudo.

AZIENDA AGRICOLA «ANTICA FRATTA»: Della cantina, costruita nel rione Fratta di Monticelli Brusati, si parlava già con ammirazione a metà Ottocento. Il cavalier Luigi Rossetti ne aveva fatto la più grande e bella della provincia. Con la sua scomparsa, la proprietà passò più volte di mano, fino al 1979 e alla nascita di Antica Fratta, il progetto destinato a riportarla all’antico splendore. Oggi Antica Fratta «ricomincia» dalle sue nuove, grandi ambizioni, con la ferma intenzione di diventare «Essenza» di Franciacorta.  Ad oggi la cantina produce fino a 450mila bottiglie all’anno per 7 differenti tipologie di Franciacorta, le cui caratteristiche sensoriali seguono di pari passo l’immagine dell’azienda, Purezza, linearità, eleganza e freschezza ne caratterizzano lo stile, senza mai penalizzarne la bevibilità.

la cantina: Via Fontana, n° 11 MONTICELLI BRUSATI Tel.: 030.652068
info@anticafratta.it
www.anticafratta.com

 

Franciacorta Brut «Riserva 940» Millesimo 2009

Uve: 100% Chardonnay
Tenore alcolico: 12,5% vol.
Presentazione: Frutto solo di mosto fiore, fermenta in acciaio e affina per 6 anni. È caratterizzato da un colore giallo paglierino intenso e da un perlage fine. Il naso svela note che vanno dalla frutta esotica al miele. Al palato è ampio, complesso e minerale.

AZIENDA AGRICOLA «LE QUATTRO TERRE»: Nata a Corte Franca nel 2006 per iniziativa della famiglia Vezzoli, l’azienda conta su 10 ettari di vigneto, dai quali è annualmente ricavata una media di 50mila bottiglie. In vigna le norme agronomiche adottate sono rispondenti alle regole dell’agricoltura biologica, per cui è massimo il rispetto nei confronti dell’ecosistema, della natura e dell’ambiente. Per preservare le caratteristiche peculiari di ogni singolo terroir, in cantina sono mantenute distinte le uve provenienti da ogni singola parcella fino alla creazione delle cuvée. In cantina viene privilegiato l’uso dell’acciaio al legno. Allo stesso modo, per rispettare e rimarcare il più possibile il forte legame territoriale di ogni Franciacorta, i dosaggi zuccherini sono sempre estremamente contenuti se non assenti.

La cantina: Via Risorgimento, n° 11 CORTE FRANCA Tel.: 030.984312
info@quattroterre.it
www.quattroterre.it

 

Franciacorta Dosaggio Zero Millesimo 2013

Uve: 100% Chardonnay
Tenore alcolico: 12,5% vol.
Presentazione: Di questa tipologia sono state prodotte per il 2013 solo 3mila bottiglie. Fresco e secco, fa brillare il bicchiere con il suo giallo dorato e incanta le papille gustative con il fine perlage. Al naso uno spiccato sentore di frutta esotica e piccola pasticceria.

AZIENDA AGRICOLA «COLA BATTISTA»: L’azienda nasce nel 1985 grazie all’impegno di Battista Cola e oggi è guidata da suo figlio Stefano, che produce Franciacorta e Curtefranca di altissima qualità, dal caratteristico bouquet e dal sapore inimitabile. I vigneti si estendono per circa 10 ettari tra i comuni di Adro e Corte Franca, ai piedi del monte Alto; qui l’uva viene ancora raccolta manualmente. 
E sebbene la cantina produca 50/60 mila bottiglie l’anno, tutto il ciclo produttivo ha mantenuto un carattere familiare. La vigna è coltivata secondo le precise regole dell’agricoltura sostenibile integrata da sempre, regole che permettono all’uva di crescere secondo i ritmi della natura, fino a raggiungere appieno il giusto equilibrio tra zuccheri e acidi, prima di essere colta da mani esperte durante la vendemmia.

La cantina: Via Indipendenza, n° 3 ADRO Tel.: 030.7356195
info@colabattista.it
www.colabattista.it

Articoli in Gusto e dintorni

Lista articoli