Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Gusto e dintorni

LA RICETTA

Risotto alle pesche con il tocco gentile di Franciacorta Rosé


Cucina
Gusto e dintorni
27 giu 2020, 06:20
Il risotto classico arricchito dalle pesche e dal Franciacorta Rosé - © www.giornaledibrescia.it

Il risotto classico arricchito dalle pesche e dal Franciacorta Rosé - © www.giornaledibrescia.it

In principio fu solo l’agriturismo, che nel 1998 arricchì - con l’opportunità d’un pranzo o una cena nel week end - la cura delle vigne tutt’intorno alla bella casa colonica. Poi è arrivata la cantina, frutto d’una attenta ristrutturazione, per dare concretezza al sogno di produrre Franciacorta con le proprie uve.

Sette anni fa Luca Dabeni ha completato il suo progetto con alcune stanze accoglienti per un soggiorno nel verde. A fare da trait d’union, in ormai oltre vent’anni di attività di Alberelle, la proposta gastronomica, sempre concentrata nel week end, che punta su prodotti locali e piatti della tradizione, spesso interpretati con personalità dallo chef Emilio Belotti. Come per questo sfizioso risotto primaverile.

Ingredienti. (Per 2 persone) 160 gr. di riso Carnaroli, un cucchiaio di olio evo, una pesca noce, un bicchiere di Franciacorta Rosé (lo chef valorizza ovviamente quello prodotto da «Aberelle»), mezzo scalogno, 60 gr. di formaggio grana grattugiato, 60 gr. di burro, brodo di verdure qb e sale qb.

Procedimento. In una casseruola mettete l’olio e soffriggete lo scalogno tritato; aggiungere quindi il riso e tostatelo per almeno due minuti. Sfumare poi col mezzo bicchiere di Franciacorta rosè. Portate a cottura con l’aggiunta di brodo vegetale, ma, a cinque minuti da fine cottura, aggiungete la pesca tagliata a cubetti e terminate con un altro po’ di brodo. Togliere la casseruola dal fuoco e mantecate il tutto con l’aggiunta di burro, formaggio grana e il rimanente franciacorta rosè. Il risotto è a quel punto pronto da servire.

 

I VINI

Franciacorta Cuvée Millesimata «Natura»

Uve: 80% Chardonnay, 20% Pinot Nero
Tenore alcolico:12,5% vol.
Presentazione: Dopo 45 mesi sui lieviti un vino dal colore caldo e un concentrato di aromi: l’arancia amara e l’albicocca, molto minerale con sentori affumicati di torba ed erbe spontanee. Anche in bocca è balsamico,con pepe nero e anice e grande struttura. 

AZIENDA AGRICOLA «I BARISEI»: I Bariselli sono vignaioli dal 1898: a capo della famiglia si sono succeduti Paolo, bisnonno di Gian Mario (attualmente a capo dell’azienda), poi Giuseppe e i suoi figli, Francesco e Gianbattista. 

Situata a Erbusco, conca di origine glaciale incuneata tra lago d’Iseo e Monte Orfano, svetta in collina nel cuore della Franciacorta. Qui, in una struttura sviluppata su 2.800 mq, giungono i raccolti dai vigneti di proprietà, dislocati per 40 ettari nelle aree di Torbiato, Adro, Monterotondo, Corte Franca, Calino e Bettolino. 
Conosciuti pianta per pianta, vendemmia dopo vendemmia, accuditi personalmente da generazioni, sono stati selezionati uno ad uno per le loro specifiche peculiarità, determinanti per la creazione di un vino equilibrato, immediatamente riconoscibile.

La cantina: Via Bellavista, n° 1/A ERBUSCO Tel.: 030. 735 6069

info@ibarisei.it 

www.ibarisei.it

 

Franciacorta Satèn Brut «Cuvée Monogram»

Uve: 90% Chardonnay, 10% Pinor Bianco
Tenore alcolico: 12,5% vol.
Presentazione: Monogram Satèn è la Cuvée di prestigio di Castel Faglia ottenuta dai migliori vigneti. Il colore è giallo paglierino; il profumo sviluppa una intensità di aromi ricchi e complessi di fiori bianchi e frutta matura. Ha sapore morbido, elegante e cremoso. 

AZIENDA AGRICOLA «CASTEL FAGLIA»: Ciò che da sempre contraddistingue Castel Faglia è la scelta filosofica di creare dei Franciacorta che siano piena espressione del territorio, nel rispetto della qualità dell’uva e della tradizione enologica. Lo stile dell’azienda è basato sulla continua ricerca dell’armonia tra intensità e freschezza, tra personalità e piacevolezza. Con questo obiettivo, la meticolosa cura di ogni dettaglio inizia dalla coltivazione della vite, nel massimo rispetto dell’ecosistema e del vigneto. L’azienda si trova a Calino di Cazzago San Martino e la proprietà è della famiglia Cavicchioli, viticoltrice e produttore di premiati e rinomati vini, fin dal 1928. L’azienda prende nome dal castello dell’antico proprietario, situato su una collina di origine morenica a 300 m. s.l.m. dalle cui pendici si distendono i vigneti.

La cantina:  Località Boschi, n° 3 CAZZAGO SAN MARTINO Tel.: 030.7751042

cantina@castelfaglia.it

www.castelfaglia.it

 

Franciacorta Dosaggio Zero Rosé Millesimo 2015

Uve: 100% Pinot Nero
Tenore alcolico: 12,5% vol.
Presentazione: Macerato per poche ore con le bucce, fermenta in acciaio e affina per almeno 30 mesi. Ha colore rosa tenue, con note olfattive tipiche del Pinot Nero quali piccoli frutti rossi come ribes, mora, lampone, fragola. Grande struttura e complessità.

AZIENDA AGRICOLA «SANTUS»: Maria Luisa Santus e Gianfranco Pagano, entrambi agronomi, nel 1995 decidono di dedicarsi totalmente alla viticoltura in Franciacorta. 

Nell’arco di tre anni, avvalendosi della consulenza di Pierluigi Donna, impiantano circa 60.000 viti messe a dimora su 10 ettari. Alla base della filosofia Santus c’è la convinzione che compito dei piccoli viticoltori sia quello di essere una avanguardia a difesa delle diversità e di tutte le sfumature che la natura offre, rifiutando ogni standardizzazione. 
Il legame vite-clima-terroir è inscindibile e l’unico modo per esaltarlo è quello di non produrre cuvées, ma mettere in bottiglia il prodotto di singole annate. A partire dal 2016 in azienda è avvenuta la conversione in biologico e la produzione annua è di circa 50mila bottiglie.

La cantina: Via Rossi, n° 34 ROVATO Tel.: 030.8367074

info@santus.it

www.santus.it

 

 

Articoli in Gusto e dintorni

Lista articoli