Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Chef per una notte

COME PARTECIPARE

Imparare l'arte della mise en place: la lezione gratuita


Cucina
Chef per una notte
9 gen 2020, 10:41
Promotica spiegherà come apparecchiare in ogni occasione

Promotica spiegherà come apparecchiare in ogni occasione

Piatti, bicchieri, posate e tovaglioli, ma non solo. L’arte della «mise en place», cioè l’apparecchiatura della tavola, entra per la prima volta nel calendario delle lezioni di Chef per una Notte. «Un’iniziativa pioneristica», come la definisce Diego Toscani, ceo di Promotica, che salirà in cattedra giovedì 23 gennaio alle 20 al ristorante Carlo Magno di chef Beppe Maffioli, per la prima lezione speciale dell’edizione 2019-2020 di Chef per una notte.

«Sarà una lezione atipica per questa iniziativa culinaria - chiarisce Toscani -, perché si parlerà di tavola e di mise en place. È una parte spesso trascurata della ristorazione, ma è in realtà un’arte che trae origine dal passato: esiste infatti una vasta letteratura legata alla preparazione della tavola per i propri ospiti». E siccome il bon ton non passa mai di moda, anzi negli ultimi anni sembra essere tornato, ecco svelati i segreti per non sfigurare mai di fronte ai propri invitati.

«Spiegheremo come preparare la tavola - prosegue il ceo dell’azienda bresciana, leader nel mercato loyalty in Italia - anche grazie all’aiuto della designer Dora Papis, direttrice del centro stilistico Easy Life di Monticelli Brusati, una realtà che è sempre parte del gruppo Promotica». «Dopo un’introduzione di storia del galateo della tavola - specifica Toscani -, saranno illustrati cinque diversi modi di allestirla, in base alle diverse occasioni: dalla tavola per le feste di Natale e di Pasqua a quella per l’ormai diffusissimo apericena (al quale, al termine della lezione, tutti i partecipanti saranno invitati a partecipare), passando per un’apparecchiatura elegante e una country, perché anche nella semplicità non si deve rinunciare a oggetti belli e funzionali».

Per la prima volta Chef per una Notte propone una lezione di mise en place. «I corsi di questa disciplina - sottolinea Toscani - sono molto rari e spesso riservati solo al personale di sala di alto livello. Noi invece vogliamo rendere accessibile a tutti un’arte che risale alla notte dei tempi».

L’occasione è quindi ghiotta per gli aspiranti chef che desiderano imparare l’arte della tavola in tutte le sue sfaccettature: non solo ricette gustose, ma anche una scenografia accurata in cui presentarle.

Le iscrizioni sono aperte da oggi fino al 22 gennaio. Per partecipare alla lezione gratuita basta iscriversi al portale e, per l’occasione, non è neppure necessario aver inviato una propria ricetta. I posti sono limitati e le adesioni selezionate ordine cronologico di arrivo.

 

 

Articoli in Chef per una notte

Lista articoli