Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Chef per una notte

SESTA EDIZIONE

Chef per una notte: pronti a farvi incoronare?


Cucina
Chef per una notte
4 ott 2018, 06:30
Soddisfazioni. Un momento delle premiazioni delloa scorsa edizione - Foto © www.giornaledibrescia.it

Soddisfazioni. Un momento delle premiazioni delloa scorsa edizione - Foto © www.giornaledibrescia.it

Mettersi ai fornelli da oggi sarà ancora più entusiasmante: riparte la nostra iniziativa dedicata al gusto e alla ricerca culinaria. «Chef per una notte» è a una nuova ripartenza, la numero sei, e chiama a raccolta tutti coloro che sentono scorrere nelle vene la passione per la cucina. E, possiamo dirlo dall’alto dell’esperienza fino qui maturata, sono davvero tanti coloro che ogni giorno si misurano con tecniche, nuovi ingredienti, suggestioni e obiettivi da raggiungere e che sognano, più o meno apertamente, una notte - o qualcosa di più- da chef.

Se è chiarita la platea a cui l’iniziativa del GdB si rivolge, vediamo più da vicino la formula per poter far parte di questa nuova edizione in grembiule bianco. Come sempre sarà necessario iscriversi al portale del gusto, fornendo il proprio profilo. A quel punto l’invio delle ricette potrà essere immediato. Una breve presentazione, gli ingredienti e la descrizione dei passaggi per realizzare il piatto. A corredo una foto della pietanza cucinata.

La ricetta sarà immessa nel nostro sistema e alla fine della golosa maratona del sapore che ci terrà compagnia fino a febbraio verranno elette le ricette migliori, quelle che si guadagneranno la possibilità di essere servite in un vero ristorante: il Carlo Magno di Beppe Maffioli, sui Campiani.

Veniamo alle categorie: confermate Stuzzichino finger food, Antipasti, Primi, Secondi, Piatti vegetariani, Dessert. A queste si aggiunge la categoria novità di quest’anno: «Ispirazioni d'autore» racchiuderà tutte quelle preparazioni che si ispirano alle ricette dei grandi chef o ai grandi classici della nostra tradizione. Potrete inserire in questa categoria il vostro modo di interpretare le ricette più conosciute, citando, se vorrete, lo chef che avete preso come punto di riferimento. 

Ma, naturalmente, ciascuno ha il proprio mentore e nel tentare di replicare il piatto sarà nesessario menzionare lo chef che si sarà preso a modello. A corollario di questa attività svolta nell’intimo delle proprie cucine, «Chef per una notte» replica il successo dello scorso anno con le «Lezioni di Chef», organizzate in Cast Alimenti. Ai banchi di via Serenissima si alterneranno grandi nomi della ristorazione bresciana, pronti a fare scuola. Un’occasione di accrescimento personale da non farsi sfuggire e offerta gratuitamente - fino a esaurimento posti - a coloro che sono iscritti a «Chef per una notte» e che inviano almeno una ricetta per ogni lezione, secondo modalità e tempistiche specificate per ciascun evento.

 

 

Articoli in Chef per una notte

Lista articoli