Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Ambiente

CAMBIAMENTI CLIMATICI

Pioggia sul picco della calotta glaciale: non era mai successo


Rubriche
Ambiente
22 ago 2021, 10:18
La stazione in Groenlandia

La stazione in Groenlandia

Un evento storico, epocale: dopo le recenti catastrofiche alluvioni che hanno colpito l'Europa centrale, mentre devastanti incendi radevano al suolo milioni di ettari lungo la costa occidentale del Nord America e nel Sud d'Europa, sulla calotta glaciale della Groenlandia - non lontano dal Polo Nord - la settimana scorsa è piovuto per la prima volta da quando sono iniziati i rilevamenti climatici nella regione.

L'acqua è caduta per la precisione sul picco della calotta, a 3.216 metri sopra il livello del mare, ovvero dove si trova la stazione meteorologica della Us National Science Foundation. Per molti commentatori sui media internazionali, si tratta dell'ultimo segnale di come il cambiamento climatico stia influenzando i quattro angoli del pianeta.

Il 14 agosto scorso, ha reso noto il Us National Snow & Ice Data Center, gli stessi ricercatori della stazione - abituati a temperature normalmente ben al di sotto lo zero a quell'altitudine - hanno assistito alla precipitazione, durata diverse ore. «Questo non è un segno salutare per una calotta glaciale», ha detto alla Reuters un glaciologo del Lamont-Doherty Earth Observatory della Columbia University, Indrani Das: «L'acqua sul ghiaccio fa male. Rende la calotta più incline a sciogliersi in superficie», ha aggiunto. Ma non solo: il 14 agosto scorso è stato anche il giorno più inoltrato dell'anno in cui gli scienziati hanno mai registrato temperature sopra lo zero alla stazione meteo della Foundation.

Secondo quanto riporta il Guardian, la pioggia è caduta in Groenlandia durante tre giorni eccezionalmente caldi, con temperature in alcune zone superiori di 18 gradi rispetto alla media. Di conseguenza, lo scioglimento dei ghiacci è stato osservato nella maggior parte dell'isola, su un'area circa quattro volte più grande del Regno Unito. Si stima che in tutta la Groenlandia siano cadute circa sette miliardi di tonnellate d'acqua nell'ultima settimana. Non sorprende, quindi, che la velocità con cui si sta riscaldando la regione artica a causa del cambiamento climatico sia il doppio rispetto al resto del pianeta. Se le temperature medie globali sono aumentate di circa un grado dalla metà del 19esimo secolo, infatti, finora la regione artica ha registrato un aumento di quasi due gradi. 

Articoli in Ambiente

Lista articoli