Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Ambiente

BUONE PRASSI

Acqua, ecco come risparmiare più di cento euro l’anno


Rubriche
Ambiente
23 giu 2020, 06:20
Sprechi. Un rubinetto che perde - © www.giornaledibrescia.it

Sprechi. Un rubinetto che perde - © www.giornaledibrescia.it

L’acqua non è gratis. In Italia si pagano in media 2,26 euro a metro cubo. In pratica poco più di due euro per mille litri. Nelle principiali città d’Europa si pagano tariffe più alte: 5,46 euro a metro cubo a Copenhagen, 4,12 ad Amsterdam, 3,99 a Vienna, 2,89 a Londra.

Gli italiani detengono il primato europeo per il consumo pro capite al giorno (237 litri a fronte di una media europea di 120 litri). L’indagine di Cittadinanzattiva mostra come con «un uso più consapevole e razionale di acqua» sia possibile non solo evitare sprechi, ma anche risparmiare in bolletta. Per calcolare la bolletta tipo, il dossier prende come riferimento un consumo di 192 metri cubi per una famiglia di tre componenti, in linea con i dati Istat, che per l’Italia indicano un consumo medio pro capite di acqua fatturata per uso domestico pari a 64 metri cubi (per una famiglia di tre persone arriviamo precisamente a 192 metri cubi).

Basterebbe però ridurre i consumi a 150 metri cubi per risparmiare oltre cento euro. Una famiglia bresciana spenderebbe 326 euro anziché 444, con un risparmio di 118 euro. Una famiglia toscana arriverebbe a risparmiare 211 euro, mentre la media nazionale è di 115 euro. Come fare? Ad esempio, in un anno si possono risparmiare 42 metri cubi di acqua con questi piccoli accorgimenti, spiegano da Cittadinanzattiva: sostituendo, una volta su due, la doccia al bagno (risparmio di 4,5 mc), riparando un rubinetto che perde (21mc), usando lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico (8,2mc), chiudendo il rubinetto mentre si lavano i denti (8,7mc).

Articoli in Ambiente

Lista articoli