Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Italia ed Estero

VIOLENZA

Rissa a Mantova, catturato l'omicida del 22enne di Marcheno


Italia ed Estero
13 ott 2021, 14:50
I carabinieri di Mantova sul luogo della rissa sfociata nell'omicidio -  © www.giornaledibrescia.it

I carabinieri di Mantova sul luogo della rissa sfociata nell'omicidio - © www.giornaledibrescia.it

È stato catturato ieri dai carabinieri a bordo di un treno, mentre tentava di allontanarsi da Mantova, l'extracomunitario di 22 anni, senza fissa dimora, accusato di aver accoltellato a morte, la sera di lunedì scorso, Abdul Mobarik Zanré, 22 anni, ghanese residente a Marcheno in provincia di Brescia.

Nella notte i carabinieri del comando Compagnia Carabinieri di Mantova hanno poi dichiarato il suo stato di fermo. Al fermo, si legge in un comunicato del comando di Mantova, si è arrivati dopo una «serrata attività d'indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Mantova».

Secondo una prima ricostruzione, la vittima era stata colpita da un fendente all'addome, in via Bonomi, nei pressi della stazione ferroviaria. Nonostante l'arrivo immediato dei soccorsi, il giovane è morto il giorno dopo all'ospedale Carlo Poma di Mantova.

«La molteplicità di indizi concordanti, tra cui i riscontri ricavati dall'analisi dalla visione delle telecamere a circuito chiuso che interessano i luoghi adiacenti a quello del delitto, hanno permesso di individuare il presunto responsabile dell'efferato omicidio». Nessuna conferma, però, che movente dell'omicidio sia stato il furto di un telefonino.

Articoli in Italia ed Estero

Lista articoli