Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Italia ed Estero

ARTE

Il quadro più caro di sempre l'ha comprato un principe saudita


Italia ed Estero
7 dic 2017, 09:38

Un principe saudita è il misterioso acquirente che in novembre ha comprato da Christie's per 450 milioni di dollari il Salvator Mundi di Leonardo, il dipinto più costoso della storia. Bader bin Abdullah bin Mohammed bin Farhan al-Saud appartiene a un ramo remoto della famiglia reale saudita e non era in precedenza noto per essere un collezionista.

La casa d'aste Christie's ha venduto per 450,3 milioni di dollari un dipinto di Leonardo da Vinci, Salvator Mundi, l'unica opera dell'artista italiano in mani private. Il dipinto, che divenne parte della collezione di Carlo I d'Inghilterra (1600-1649), era finito nelle mani di un miliardario russo, che lo acquistò nel 2013 per 127,5 milioni di dollari. Il dipinto di Leonardo è diventato l'opera d'arte più costosa della storia. Finora il primato apparteneva ai 300 milioni di dollari pagati per Interchange di Willem De Kooning, passato di mano nel settembre 2015.

Il principe avrebbe pagato una valanga di dollari per un'opera controversa in un momento in cui le elite saudite, compresi membri della famiglia reale, tengono un basso profilo di fronte a una vasta campagna anti-corruzione. Bader è considerato amico e vicino al leader della purga, il 32enne principe della corona Mohammed bin Salman, con cui a Riad ha frequentato la King Saud University. Una portavoce di Christie's non ha voluto confermare l'identità dell'acquirente, né Bader ha risposto alla richiesta di precisazioni del giornale.

Documenti ottenuti da fonti saudite e esaminati dal quotidiano hanno rivelato che il principe non si era fatto avanti che alla vigilia dell'asta: «Era una figura sconosciuta che gli esecutive di Christie's hanno fatto i salti mortali per stabilirne l'identità e la solidità finanziaria».

Articoli in Italia ed Estero

Lista articoli