Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL PUNTO

Sembrava un investimento, invece è un'aggressione con fuga


Garda
12 gen 2020, 09:03
Agenti della Polstrada di Desenzano sul luogo della presunta aggressione di Ponte San Marco - © www.giornaledibrescia.it

Agenti della Polstrada di Desenzano sul luogo della presunta aggressione di Ponte San Marco - © www.giornaledibrescia.it

Una pozza di sangue sull’asfalto, proprio di fronte alla scuola elementare di Ponte San Marco. Un uomo che resta ferito a terra poco dopo le 19.30, mentre un'auto, una station wagon di colore scuro si dilegua nel buio. Non senza che alcuni testimoni riescano ad annotarne buona parte della targa.

Sulle prime sembrava trattarsi di un investimento di pedone, ma il racconto dei residenti della zona, che hanno udito voci concitate prima dello sgommare di un'auto, fa propendere per un'aggressione: a farne le spese un 43enne di origine nord africana, condotto in condizioni non gravi all'ospedale di Desenzano, dove a breve sarà sentito dagli agenti della Polizia Stradale, cui sono affidate le indagini.

Riprese della videosorveglianza e dei varchi di rilevazione delle targhe a fini amministrativi potrebbero fornire informazioni preziose, almeno quanto le testimonianze già raccolte.

Articoli in Garda

Lista articoli