Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

GARGNANO

Pietro Giordani, le ricerche anche sopra Navazzo


Garda
26 dic 2017, 12:44
RIPRESE LE RICERCHE DI PIETRO

L'ultimo avvistamento risale alle 19 di venerdì sera. Da allora, da oltre 72 ore, di Pietro Giordani nessuna traccia. Il fratello Ludovico insieme ad amici e parenti ha già perlustrato tutti i luoghi dove il 33enne era solito andare tra i monti sopra Gargnano.

Il giovane si è allontanato a bordo della sua Panda 4x4 rossa (targata DG 623 GH). Riprova viene dal fatto che da venerdì non c'è traccia neppure della vettura.

Alla caserma dei Carabinieri di Gargnano si sono concentrate diverse unità dei Vigili del Fuoco, giunte da Salò, Brescia con una Unità di comando avanzato (Ucl) e delle unità Tas (Topografia applicata al soccorso) giunte dal capoluogo e da Cremona. Con loro anche personale del Soccorso Alpino e della Protezione civile.

Questa mattina sono state predisposte due squadre che hanno iniziato a perlustrare tutte le strade sopra Navazzo dove si ipotizza che il giovane, ove vi fosse arrivato, potrebbe essere rimasto bloccato con la sua auto.

Pietro Giordani è alto all'incirca 1 metro e 90, di corporatura media, con capelli corti castani e occhi scuri. A quanto riporta il fratello Ludovico, generalmente si veste con felpa col cappuccio, jeans e cappellino con la visiera.

I familiari hanno lanciato l'appello anche tramite i social network, perché chi avesse notizie del giovane non mancasse di avvertirli contattando il 3381712929 o i Carabinieri di Gargnano allo 036571000.

Articoli in Garda

Lista articoli