Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Nasce a Lonato una pista per i quad


Garda
1 dic 2012, 12:21
descrizione immagine

Milleduecento metri di curve e controcurve capaci di far salire a mille l'adrenalina di chi la percorre. Parliamo della nuovissima pista per quad costruita in località Fornace dei Gorghi alla periferia del territorio comunale, proprio al confine con Castiglione delle Stiviere.
Per accogliere gare, prove, esercitazioni manca solo l'omologazione da parte della Federazione motociclistica italiana già richiesta e che si spera possa dare l'ok all'apertura del circuito nei primi mesi del 2013.

Il quad, lo ricordiamo, è un quadriciclo fuoristrada derivato dagli Atv prodotti negli anni Sessanta e Settanta, pensati per il trasporto di persone e cose su percorsi fuoristrada particolarmente difficili e accidentati, quali mulattiere o greti di torrenti. Il primo quad propriamente detto è stato prodotto dalla Suzuki, presentato nel 1983 e destinato al mercato statunitense. I quad al giorno d'oggi si possono dividere sostanzialmente in due grandi categorie: quella sportiva e quella dei mezzi ibridi anche detti sport-utility.

L'uso sportivo ha numerosi proseliti. Tanto da convincere Giorgio Romano, 48enne imprenditore lonatese, appassionato di motori e gare, un passato sportivo sui kart, a promuovere la costruzione di una vera pista per organizzarvi competizioni di quad.
È un circuito motoristico lungo 1.200 metri, con curve, controcurve e rettilinei ricavato su un'area di 45mila metri quadrati (15 piò bresciani). L'area è stata piantumata con 700 alberi, ci sono gli spazi per i mezzi di emergenza e per il punto ristoro. Si trova in località Fornace dei Gorghi, proprio dietro la centrale Enel.

«L'ho realizzata - racconta Romano - con il sostegno di mia moglie e dei miei due figli. Sulle nostre strade i pericoli sono elevatissimi e si muore con troppa frequenza. Così ho pensato che i giovani, se devono provare l'ebbrezza della velocità, è meglio lo facciano su una pista. Possono capire meglio rischi e pericoli. Il percorso - aggiunge - ha un fondo sterrato e la sua realizzazione ha richiesto 2 anni di tempo. Ora spero di essere arrivato al traguardo cioè alla omologazione da parte della Fmi che è in corso. L'obiettivo non è solo quello di organizzare competizioni per quad e mini-quad , ma anche di aprire una scuola di guida sicura per bambini e adulti».

Con la pista di quad Lonato conferma la propria propensione motoristica, dopo che, negli anni Ottanta avevano tenuto banco i progetti per una pista di formula Uno.
Ennio Moruzzi

Articoli in Garda

Lista articoli