Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

LA SCELTA

Le olive del Comune di Desenzano sono per i cittadini

Alice Scalfi

Garda
30 set 2022, 10:32
Gli ulivi sono stati piantati perchè tipici - © www.giornaledibrescia.it

Gli ulivi sono stati piantati perchè tipici - © www.giornaledibrescia.it

L’olio della capitale del Garda è gratis per tutti: dopo la sperimentazione del 2020, anche quest’anno il Comune dà il la alla raccolta delle olive libera e gratuita per chiunque ne faccia richiesta.

Basta guardarsi attorno per notare che gli olivi sono ovunque. Non solo negli oliveti di cui è punteggiata la Valtenesi, come pure l’entroterra desenzanese, ma anche qui e là, con le piante di olivo utilizzate come ornamento dell’arredo urbano. Anche queste piante, però, regalano frutti preziosissimi che nessuno vuole sprecare. E così le soluzioni sono differenti.

Storicamente, c’è chi mette all’asta la raccolta per trattenere parte del risultato finale sotto forma di «olio del sindaco», come Manerba, e chi invece affida a soggetti terzi la manutenzione delle piante. Proprio così faceva Desenzano fino al 2020, con la raccolta delle olive affidata alle cooperative sociali che già si occupavano della cura del verde.

La scelta

Nell’ottobre 2020 il Comune ha concesso le olive a tutti. E allora in ballo ci sono circa mille olivi, tutti a dimora in aree di proprietà comunali. Sono esclusi dall’iniziativa, però, gli alberi presenti all’interno del parco del Laghetto: sono già stati riservati agli studenti dell’Istituto comprensivo I della città, coinvolti nel progetto scolastico «L’olio di Catullo», ossia l’olio 100% desenzanese che otterranno grazie al loro lavoro.

Calcolatrice alla mano, i circa mille olivi di Desenzano potranno produrre qualcosa come 45 tonnellate di olive (considerando che ogni pianta arriva a crescere da 30 a 60 chilogrammi di frutti). Gli esperti insegnano che la resa di olio è pari a una percentuale variabile tra il 13% e il 20% del peso delle olive raccolte, per cui è facile arrivare alla conclusione: in tutto potranno essere prodotti più o meno 7.500 litri di olio gardesano. Ovviamente con qualche doverosa limitazione.

Va presentata richiesta in Comune: ogni cittadino potrà farlo per un numero massimo di tre alberi di grandi dimensioni o di cinque di medie dimensioni. Occorrerà il nulla osta dell’ufficio Ecologia, da richiedersi inviando una mail a ecologia@comune.desenzano.brescia.it per indicare gli alberi scelti (zona e via, foto contestualizzate degli olivi selezionati). La raccolta dovrà avvenire senza causare danni agli alberi. 

Articoli in Garda

Lista articoli