Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

In via Milano per dire no al gassificatore


Garda
18 ott 2011, 13:47
descrizione immagine

Stavolta erano in più di 200, dinanzi all’assessorato provinciale all’Ambiente di via Milano, per ribadire il loro «no» al gassificatore di pollina in località Riali a Bedizzole.

Sono arrivati a bordo di due pullman - in aggiunta ai manifestanti «autonomi» provenienti tanto da Bedizzole quanto dai paesi limitrofi - su iniziativa del comitato civico Salute e Ambiente presieduto da Giampiero Fogliazza con la vice presidente Daniela Armanini - entrambi ammessi alla conferenza dei servizi in qualità di uditori - cui si sono sommati i rappresentati di altre compagini, per esempio del comitato spontaneo contro le nocività.

I manifestanti hanno spiegato di essere intervenuti «per fermare lo scempio di un territorio che in termini di inquinamento risulta già gravemente compromesso: perché rovinarlo ulteriormente?». A corroborare gli slogan scanditi a megafono - «Gassificatore uguale tumore» - cartelli e striscioni: «Gassificatore? No, grazie. Preferisco vivere».

La manifestazione è durata fino alle 11.

 

Articoli in Garda

Lista articoli