Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL CASO

Il Consiglio non decide: Mussolini resta «cittadino» di Salò


Garda
9 apr 2019, 07:54
Benito Mussolini - © www.giornaledibrescia.it

Benito Mussolini - © www.giornaledibrescia.it

Alla fine, in un palazzo municipale blindato, con tanto di forze dell'ordine a presidio, il Consiglio ha deciso di… non decidere. Benito Mussolini resta cittadino onorario di Salò.

Per la revoca dell’onorificenza assegnatagli dal commissario prefettizio Salvatore Punzo 95 anni fa, il 23 maggio 1924, bisognerà attendere ancora. La maggioranza si è avvalsa di quanto previsto dall’articolo 58 del regolamento del Consiglio Comunale, ovvero della «questione pregiudiziale e sospensiva».

La sala consiliare di Salò © www.giornaledibrescia.it

Agenti di Polizia sotto il municipio di Salò durante la seduta del Consiglio comunale - © www.giornaledibrescia.it

Tutti i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, martedì 9 aprile 2019, scaricabile anche in formato digitale

Articoli in Garda

Lista articoli