Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

NEL LAGO DI GARDA

Depuratore, il gestore: «Condotte a rischio per i batteri»


Garda
21 nov 2019, 06:30
DEPURATORE, PERICOLO BATTERI

L’acciaio della condotta è integro. Ma il vero problema della tubazione che porta i reflui bresciani sulla sponda veronese del Garda e da lì al depuratore di Peschiera sono i batteri che hanno corroso in più di 150 punti la struttura.

Per ora si è messa una toppa, con due interventi che hanno riparato la condotta. Ma l’aggressività di questi batteri si è fatta preoccupante.

Dopo l’intervento della scorsa primavera, il momento della verità sarà a marzo, quando è in programma una nuova ispezione: se sulle tubazioni si ripresenteranno le «concrezioni», allora bisognerà ragionare in fretta sul da farsi.

I tecnici di Acque Bresciane spiegano così lo «stato di salute» delle condotte sub-lacuali, al centro del dibattito sul depuratore del Garda. 

Leggi l'articolo integrale sul GdB in edicola oggi, giovedì 21 novembre, scaricabile in versione digitale

Articoli in Garda

Lista articoli