Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

LA PROSPETTIVA

Sblocco licenziamenti, «a Brescia 30mila posti a rischio»


Economia
26 mag 2021, 10:26
Industria (simbolica)

Industria (simbolica)

Lo sblocco dei licenziamenti potrebbe costare caro a Brescia. Sommando anche i lavoratori del turismo, dell’alberghiero e dello spettacolo, «blindati» fino a fine ottobre, a rischio potrebbero esserci 30mila posti di lavoro. Numeri che i sindacati bresciani snocciolano con difficoltà. Più che i dati, molto incerti, Cgil, Cisl e Uil sono infatti concentrati sull’aspetto «politico».

Il ragionamento è semplice: il blocco dei licenziamenti non può essere prorogato in eterno. Ma prima della sua sospensione va fatta una riforma degli ammortizzatori sociali in grado di tutelare tutti i lavoratori, vanno costruite politiche attive del lavoro e va consolidata una ripartenza ancora troppo flebile. Senza queste condizioni, si rischia di dare un «messaggio sbagliato al Paese».

 

Articoli in Economia

Lista articoli