Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Economia

SOSTEGNO ALL'ECONOMIA

Parte bene il Btp Italia anti-Covid, raccolti 4 miliardi


Economia
19 mag 2020, 08:40
descrizione immagine

Parte forte il sedicesimo Btp Italia, messo in campo dal Tesoro per rastrellare miliardi che serviranno a curare le ferite all'economia lasciate dell'epidemia di coronavirus. Nel primo dei quattro giorni di sottoscrizione, di cui tre dedicati ai piccoli risparmiatori, il titolo quinquennale indicizzato all'inflazione ha raccolto oltre 4 miliardi di euro di ordini, superando i 3 miliardi del suo predecessore.

Il debutto è arrivato in una giornata, quella di ieri, decisamente euforica per i mercati, incoraggiati dall'allentamento del lockdown in molti Paesi ed elettrizzati dai progressi annunciati dalla società biotecnologica statunitense Moderna nella messa a punto di un vaccino per il coronavirus. I primi risultati della sperimentazione, ha dichiarato il gruppo Usa, sono stati «positivi», con le persone sottoposte alla «fase 1» dei test clinici che hanno sviluppato anticorpi in modo del tutto simile ai pazienti guariti da Covid-19.

 Lo spread Btp-Bund è crollato di oltre 20 punti base, a quota 215, aiutato anche dall'accordo franco-tedesco per un recovery fund da 500 miliardi che dovrà aiutare l'Europa a rialzarsi. Segnali di un ritorno alla normalità sono arrivati anche dalla decisione della Consob di sospendere il divieto di vendite allo scoperto, introdotto lo scorso 17 marzo per cercare di arginare il crollo dei mercati, impedendo che attraverso un «incremento delle posizioni nette corte» si generasse «un effetto pro-ciclico» su un listino già in caduta libera. «La Consob continuerà a monitorare attentamente le condizioni generali di mercato e rimarrà in stretto contatto con le altre autorità. Nel caso le condizioni di mercato lo richiedessero, la Consob si farà portatrice di un'istanza per un'azione coordinata a livello europeo».

La giornata di sole sui mercati è stata coronata dall'ottimo debutto del Btp Italia, che continuerà ad essere offerto ai piccoli risparmiatori oggi e domani e agli investitori istituzionali giovedì. Il rendimento minimo garantito dell'1,4%, a cui si aggiunge un premio dell'8 per mille per chi terrà il titolo fino a scadenza, ha incoraggiato le sottoscrizioni. Si è trattato di una partenza «molto forte» in cui a comprare «sono stati tanti piccoli investitori», come dimostrano i circa 110.000 contratti chiusi, ha sottolineato Davide Iacovoni, capo della direzione Debito pubblico del Mef.

Articoli in Economia

Lista articoli