Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

L'INCHIESTA SUL LAVORO

La voragine formativa: a Brescia meno diplomati e laureati che in Lombardia

Elio Montanari

Economia
22 giu 2022, 06:00
Laurea (immagine simbolica)  - © www.giornaledibrescia.it

Laurea (immagine simbolica) - © www.giornaledibrescia.it

Un «gap» formativo di 6,3 punti percentuali rispetto alla media regionale. Un po’ a sorpresa, i dati Istat del 2020, sul grado di istruzione nella nostra provincia mostrano la voragine di diplomati e laureati nel raffronto col resto della Lombardia. Un dato su tutti: nel Bresciano il 53,6% della popolazione con più di nove anni ha conseguito al più la licenza media a fronte del 47,3% medio della popolazione lombarda. Tre punti percentuali in meno per i diplomati e specializzati e lauree triennali, il 41,1% in Lombardia a fronte del 38,1% in provincia di Brescia, e 3,3 punti percentuali in meno per laureati e dottorati: l’11,6% contro l’8,3% della provincia.

Articoli in Economia

Lista articoli