Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL RICONOSCIMENTO

Flos: un nuovo «Compasso» ma anche il bilancio è d’oro

Camillo Facchini

Economia
5 lug 2022, 12:17
Flos ha cinque flagship store ed è presente in 90 Paesi del mondo - © www.giornaledibrescia.it

Flos ha cinque flagship store ed è presente in 90 Paesi del mondo - © www.giornaledibrescia.it

Flos resta sempre un pezzo forte del made in Brescia e della creatività italiana: per quello che di bello sa fare sapendolo fare bene e per i risultati economici che esprime.

Partiamo dal bello: al recente Salone del mobile di Milano, la società bresciana del gruppo Investindustrial ha portato a casa un altro «Compasso d’oro» Adi, questa volta con la lampada Belt, firmata dai fratelli Ronan e Erwan Bouroullec, che viene descritta come una sorta di «briglia» trasformista in cuoio e Led, con cui la società di Bovezzo, dove collaborano i più grandi designer contemporanei, si è aggiudicata il riconoscimento che è il più antico, ma soprattutto il più autorevole, premio mondiale di design.

La lampada Belt premiata con il Compasso d'oro

Il Compasso d'oro

Nato da un’idea di Gio Ponti, il Compasso d’oro è stato organizzato per anni dai grandi magazzini la Rinascente (nome scelto da D’Annunzio), con lo scopo di mettere in evidenza il valore e la qualità dei prodotti del design italiano che stava allora compiendo i primi passi. Successivamente esso fu donato all’Adi che, dal 1958 ne ha curato l’organizzazione, vigilando sulla sua imparzialità e sulla sua integrità.

Gli oltre 350 progetti premiati in oltre sessant’anni di vita del premio, insieme ai quasi duemila selezionati con la Menzione d’Onore, sono raccolti e custoditi nella collezione storica del riconoscimento premio Compasso d’Oro Adi la cui gestione è stata affidata alla Fondazione Adi, costituita dall’Adi (l’associazione del disegno industriale) nel 2001 per questo obiettivo.

Il bilancio (e la ricerca)

E il bello dà risultati. 243 milioni di ricavi nell'esercizio 2021 di cui 47,4 in Italia (il 19,48 contro il 17,65 del 2020), 125,5 nell'Ue (il 51,59 contro il 53,33 del 2020) e 70,3 extra Ue pari al 29,33 del totale contro il 29,02 del 2020. Il conto economico di Flos chiude con un utile di 30,8 milioni pari al 13% dei ricavi. L'ebitda corre ed è stato pari a 69 milioni attestandosi al 28%, sempre leggermente in crescita.

Ma il bello non arriva per caso: è frutto di ricerca e sviluppo in un’area che in Flos ha richiesto investimenti per 3,6 milioni e formazione sia sull’approfondimento delle competenze manageriali che sull’aspetto tecnico/operativo, ma anche coinvolgendo trasversalmente oltre all’area sicurezza anche l’area tecnica. Flos - di cui è amministratrice delegata la dottoressa Roberta Silva - continua a proporsi come un importante polo di lavoro: 189 dipendenti nella spa (145 impiegati e 36 operai) e 457 addetti nelle controllate.

Storie e notizie di aziende, startup, imprese, ma anche di lavoro e opportunità di impiego a Brescia e dintorni.
Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 o GDPR*

Articoli in Economia

Lista articoli