Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

L'OSSERVATORIO

Ance e Acb, al via il tavolo contro il caro materiali

Redazione Web

Economia
15 giu 2022, 16:13
Una ruspa in cantiere (archivio) - © www.giornaledibrescia.it

Una ruspa in cantiere (archivio) - © www.giornaledibrescia.it

Il caro materiali e le incertezze sui costi dei lavori stanno bloccando molti cantieri per opere pubbliche e altrettanti rischiano di bloccarne nei prossimi mesi. Questa condizione è un freno alla ripartenza dell’edilizia proprio nella parte più favorevole dell’anno e uno stop agli investimenti previsti dai Comuni.

Nel Bresciano i cantieri coinvolti sono decine. Per regolamentare la situazione e creare un punto di riferimento utile a aziende e enti, Ance Brescia e Acb stanno per costituire un tavolo «tecnico-politico-legale» che monitorerà i prezzi dei principali materiali da costruzione e opererà per individuare i motivi delle difficoltà di approvvigionamento.

Per centrare l’obiettivo è già stato firmato un protocollo d’intesa. Il tavolo sarà avviato nei prossimi giorni. Secondo quanto stabilito dall’accordo, la squadra designata al monitoraggio sarà composta da due tecnici scelti da ambo le parti (Acb e Ance Brescia) e da un terzo componente nominato da Campus Edilizia Brescia, competente nella progettazione di opere pubbliche.

I dati raccolti ed elaborati saranno messi a disposizione delle stazioni appaltanti, dei responsabili unici del procedimento, dei direttori dei lavori e delle imprese, diventando uno strumento per la valutazione dei singoli contratti e offrendo la possibilità di avviare i processi di negoziazione. «L’aumento spropositato dei prezzi e la difficoltà di approvvigionamento dei materiali stanno ostacolando le imprese - ha spiegato il presidente di Ance Brescia, Massimo Deldossi -. I rimedi proposti dal governo sono insufficienti e ancora non si è riusciti a trovare il modo di controllare l’oscillazione dei costi per una valutazione preventiva del mercato. Con l’istituzione di questo tavolo supporteremo ogni soggetto per assicurare un tempestivo riequilibrio negoziale».

Come precisato dal presidente di Acb Gabriele: «Il percorso avrà un ruolo importante nello sblocco di opere pubbliche ferme o a rischio, in un momento in cui i Comuni stanno investendo molto per dare impulso alle costruzioni».

Storie e notizie di aziende, startup, imprese, ma anche di lavoro e opportunità di impiego a Brescia e dintorni.
Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 o GDPR*

Articoli in Economia

Lista articoli