Un ponte sul fiume Chiese per la Greenway della Valsabbia

La Redazione Web
Lavori in corso per la passerella ciclopedonale nel tratto fino a Ponte Re
Il punto in cui si stanno eseguendo i lavori per la passerella - © www.giornaledibrescia.it
Il punto in cui si stanno eseguendo i lavori per la passerella - © www.giornaledibrescia.it
AA

Chi in questi giorni passa lungo la strada provinciale 237 del Caffaro, in territorio di Barghe, noterà che proprio all’altezza della chiesetta di San Gottardo sono in corso lavori sulle due sponde del Chiese. Si tratta di un cantiere per la realizzazione dei basamenti su cui poggerà la nuova passerella ciclopedonale che permetterà di proseguire il percorso della Greenway della Valsabbia, la pista ciclabile che percorre l’intera Valle.

Al momento, salendo da Tormini, la ciclabile si ferma a Sabbio Chiese. Poi c’è un nuovo tratto che da Ponte Re, a Barghe, prosegue fino a Vestone. Quello in corso di realizzazione è il tratto fra il centro abitato di Barghe e Ponte Re. Qui la pista ciclabile, che fino a Barghe si trova sulla riva destra del Chiese, prosegue sulla riva opposta, quella sinistra, e quindi è necessario un ponte sul fiume per unire le due sponde.

«È il punto più stretto della valle - ci spiega il sindaco di Barghe, Gianbattista Guerra, assessore anche in Comunità montana, a cui fa capo il progetto -: sono state vagliate diverse soluzioni per proseguire la ciclabile in questo punto. Alla fine quella migliore è stata trovata con la collocazione in questo punto della passerella, perché risulta più in alto rispetto al letto del fiume, garantendo maggior sicurezza in caso di piena».

Il progetto

Il progetto per questo lotto è finanziato da Regione Lombardia: il costo ammonta a un milione di euro. Oltre alla passerella in acciaio, lunga 45 metri e larga 2 metri e mezzo, il progetto comprende la posa di barriere e di reti paramassi sul versante della montagna, alle spalle di San Gottardo, prima e dopo la chiesetta. Questo perché in quel tratto la pista ciclabile proseguirà lungo la carreggiata.

Chi scende troverà il passaggio verso la passerella lungo la strada un centinaio di metri più avanti della chiesetta: qui si scenderà verso il fiume, si risalirà lungo la riva fino a raggiunge l’imbocco della passerella. Questo collegamento, così come il tratto da Barghe a Sabbio Chiese, lungo la via del Fango, sarà oggetto di un altro lotto dei lavori. Completato invece, il tratto che da Barghe porta fino a Nozza.

Altri tratti di ciclabile si stanno realizzando anche da Ponte Caffaro ad Anfo: qui sono in corso i lavori per la posa del nuovo collettore fognario che porterà i reflui fino al depuratore di Sabbio Chiese. I lavori, in capo ad A2A e suddivisi in tre lotti, si concluderanno entro l’anno. Sopra questi tracciati, almeno in parte, sarà realizzato anche un tratto di ciclopedonale per unire la Valsabbia al Trentino.

Riproduzione riservata © Giornale di Brescia