Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

LA STORIA

Uccisa dal padre, ora Hina Saleem ha una nuova tomba


Brescia e Hinterland
18 giu 2018, 07:00
Uccisa perchè troppo occidentale. Hina Saleem, pakistana ammazzata a Ponte Zanano l’11 agosto 2006

Uccisa perchè troppo occidentale. Hina Saleem, pakistana ammazzata a Ponte Zanano l’11 agosto 2006

La foto è quella finita tante volte sui giornali in questi 12 anni. Hina sorridente, con una maglietta rosa e la spensieratezza di una ragazza che sognava di vivere. All’occidentale. E che invece è stata uccisa dal padre padrone che voleva continuare a crescerla secondo la tradizione musulmana.

 

 

 

Come era. La vecchia tomba // FOTO NEG STRADA

Da pochi giorni nel riquadro islamico all’interno del cimitero Vantiniano c’è una nuova tomba. Quella che un benefattore, che ha voluto rimanere anonimo, ha fatto costruire nel ricordo di Hina Saleem, sgozzata l’undici agosto 2006.

Come è. La nuova lapide posata nei giorni scorsi // FOTO NEG

Era stata una lettrice a sottolineare attraverso una lettera al direttore lo stato in cui si trovava il luogo di sepoltura della giovane musulmana, ammazzata a Ponte Zanano con il cadavere occultato dal padre e dallo zio nel giardino di casa in via Dante con la testa rivolta alla Mecca.

L’articolo completo è sul Giornale di Brescia in edicola oggi, scaricabile anche in formato digitale.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli