Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

Turista per caso a Brescia: un viaggio lungo sei mesi


Brescia e Hinterland
12 mar 2014, 16:38
descrizione immagine

«La valorizzazione, la tutela e la promozione di zone poco conosciute costituiscono da centoventi anni la mission del Touring Club Italiano, associazione che ha il merito di aver inventato il turismo nel nostro Paese». Queste le parole del console di Brescia Francesca Poli, che annuncia con fierezza l’anniversario della fondazione del Club, e presenta le iniziative in programma per la primavera e l’estate. Cinque appuntamenti, da fine marzo a settembre, alla scoperta di zone più o meno note del nostro territorio, dal Lago di Garda alla Val Sabbia e Val Trompia (per orari e costi contattare direttamente il console Poli al 3664378715, [email protected]). A questi itinerari si aggiungono quelli organizzati dai consoli per il Lago di Garda, per la Bassa Bresciana e per la Franciacorta (maggiori informazioni nella sezione «Eventi» del sito www.tourigclub.it).

Proseguono anche le iniziative dei volontari di «Aperti per voi», con l’apertura di Palazzo Martinengo, della Chiesa di San Giorgio e di Santa Maria della Carità, e con l'organizzazione di pomeriggi culturali e concerti gratuiti. «Da due anni portiamo avanti un progetto dedicato alle chiese di Brescia, e il 6 aprile apriremo al pubblico la chiesa del Carmine» annuncia il responsabile delle attività culturali Giuseppe Ge. Completano l’offerta, le iniziative in San Giorgio: la conferenza «Il sogno che non t'aspetti», il tributo a Vivaldi, e la rassegna di concerti «Dodici mesi di coralità». Sabato 17 maggio, in particolare, il secondo concerto di Primavera si trasformerà in una maratona musicale a ricordo del 40° anniversario della strage di Piazza Loggia.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli