Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

LA SENTENZA 43 ANNI DOPO

Strage, la Cassazione conferma: «Ergastolo a Maggi e Tramonte»


Brescia e Hinterland
20 giu 2017, 23:07
descrizione immagine

Strage di piazza Loggia, ergastolo confermato per Maggi e Tramonte. Per i giudici della Cassazione - e dunque per tutta la giustizia italiana - furono loro il mandante e l'esecutore materiale della strage costata la vita a otto persone e il ferimento ad altre cento.

A 43 anni dai fatti del 28 maggio 1974, arriva per la prima volta una verità definitiva - almeno sul piano giudiziario - dopo l'infinita serie di istruttorie e processi che si sono susseguiti nel corso di questo quasi mezzo secolo che separa dall'esplosione letale della bomba.

Accolta dunque la richiesta del sostituto procuratore generale che aveva invocato la conferma della massima pena per i due imputati, le cui difese, al contrario, avevano richiesto l'assoluzione.

 

Tutti i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, mercoledì 21 giugno, scaricabile anche da qui (dopo le 3 di notte)

 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli