Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

15 FEBBRAIO

San Faustino, per la fiera più grande d'Italia tutto è pronto


Brescia e Hinterland
10 feb 2017, 12:18
TUTTO PRONTO PER LA FIERA DI SAN FAUSTINO

Più di 600 bancarelle e un flusso di migliaia di persone da gestire. San Faustino per Brescia è una giornata straordinaria. Anche sotto il profilo logistico che ogni anno richiede agli uffici tecnici comunali dei settori Viabilità, Mobilità, Sicurezza e Commercio uno sforzo coordinato non indifferente in vista del 15 febbraio: presidi e controlli delle forze dell’ordine, modifiche al traffico, ai percorsi degli autobus e un potenziamento della metropolitana. 

Lungo i tre chilometri del tracciato della fiera dei patroni, che ricalca quello delle ultime edizioni, da via San Faustino a corso Zanardelli e verso sud fino a via Gramsci, si disporranno 602 espositori. In prevalenza italiani, molti locali, un gruppo proveniente dalle zone terremotate di Umbria e Abruzzo, e alcune proposte straniere. Per la prima volta la fiera ospiterà un operatore australiano

«Ma l’idea è valorizzare prima di tutto i produttori bresciani - sottolinea il sindaco Emilio Del Bono -. San Faustino è una festa civile che nel 2016 ha toccato quota 200mila presenze. Uno degli appuntamenti mercatali più grandi d’Italia, che vuole essere occasione per muovere le persone, ma anche l’economia». 

Per garantire il buon funzionamento della giornata, la macchina organizzativa, coordinata da Marco Antonio Colosio del Suap, ha cominciato a muoversi tre mesi fa. Dal punto di vista viabilistico la novità è la scelta di lasciare libera piazza Paolo VI, solitamente utilizzata come posteggio camion per gli espositori che invece potranno parcheggiare in via Foscolo. 

Dalle 22 di martedì 14 febbraio alle 6 di giovedì 16 tutte le strade e le piazze interessate dalla fiera saranno chiuse e inizieranno i divieti. Dopo i fatti di Nizza il comitato per la sicurezza ha predisposto il posizionamento di jersey di cemento in via Gramsci, corsetto S.Agata, piazzale Cesare Battisti. Lungo tutto il percorso verranno allestite postazioni del 112 e dei Vigili del Fuoco. Gli uomini della Locale seguiranno le operazioni di allestimento e sgombero dei banchi, e con Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza si occuperanno della sicurezza e del controllo durante tutta la giornata. 

Anche il tpl subirà delle modifiche: delle 9 alle 19.30 il servizio metropolitana sarà maggiorato con frequenze di 5 minuti, con 12 treni che potrebbero aumentare secondo le esigenze a 15. Alle fermate, presidiate da personale di Metrobrescia e guardie giurate, saranno attivati speciali corner di vendita biglietti oltre alle emettitrici automatiche. Unica raccomandazione per chi deciderà di muoversi in metropolitana: non portare palloncini nelle stazioni. Vengono intercettati dagli allarmi antincendio e costringono a bloccare il servizio per qualche minuto. 
I bus, invece, rispetteranno gli orari del sabato e alcune linee che transitano dal centro (9, 11, 12, 18) seguiranno percorsi alternativi (info: www.bresciamobilita.it).

 

Iscriviti alle News in 5 minuti per ricevere ogni giorno una selezione delle notizie più importanti.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli