Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

IL SERVIZIO

Nonni, case in affitto e funerali: le risposte ai dubbi sul Dpcm


Brescia e Hinterland
27 nov 2020, 09:48
Dpcm, i chiarimenti del 26/11/20

I genitori che lavorano possono continuare ad affidarsi ai nonni per la cura dei bambini? Questo è uno dei temi più dibattuti e che continua ad essere al centro delle richieste di chiarimento inviate a coronavirus@giornaledibrescia.it e covid19.pref_brescia@interno.it. Ad ogni domanda risponde la Prefettura in questa pagina, su Teletutto (dal lunedì al venerdì alle 18 durante «Teletutto Racconta»).

Io abito a Brescia, mia figlia a Villa Carcina. Devo portarle dei vestitini per il bambino, che ha soltanto quattro mesi. Posso andare da lei? No.

Sono una mamma di una bambina di 11 anni e di un bimbo di 5. La prima esce dalla scuola media alle 13 e il più piccolo dalla materna alle 15.50. Io rientro dal lavoro alle 16.30. I miei genitori abitano in un altro comune nemmeno limitrofo. Il Dpcm prevede che possono aiutarmi o i bambini devono tornare e stare a casa da soli? Per rispondere a questa lettrice la Prefettura cita la «Faq» del Governo: «È possibile spostarsi per accompagnare i propri figli dai nonni o per andarli a riprendere all’inizio o al termine della giornata di lavoro? È possibile ma fortemente sconsigliato, perché gli anziani sono tra le categorie più esposte al contagio da Covid-19 e devono quindi evitare il più possibile i contatti con altre persone. Pertanto, questo spostamento è ammesso solo in caso di estrema necessità, se entrambi i genitori sono impossibilitati a tenere i figli con sé per ragioni di forza maggiore. In tale caso i genitori possono accompagnare i bambini dai nonni, percorrendo il tragitto strettamente necessario per raggiungerli e recarsi sul luogo di lavoro, oppure per andare a riprendere i bambini al ritorno. Ove possibile, è assolutamente da preferire che i figli rimangano a casa con uno dei due genitori che usufruiscono di modalità di lavoro agile o di congedi». Il Capo di Gabinetto della Prefettura Stefano Simeone aggiunge una raccomandazione: usare la mascherina e mantenere le distanze.

Vorrei presenziare a un funerale che verrà celebrato a Crema. Io parto da Brescia. Posso farlo? Oltre all’autocertificazione cosa devo portare per dimostrare il motivo del mio spostamento? Non è uno spostamento consentito infatti è possibile raggiungere il luogo di culto più vicino a casa, intendendo tale spostamento per quanto possibile nelle prossimità della propria abitazione. Relativamente a questo quesito Simeone precisa che «fuori paese si può partecipare solo ai funerali di parenti stretti portando con sé il certificato di morte».

Mi ha chiamato l’agenzia incaricata di affittare il mio appartamento perché una persona interessata vorrebbe vederlo. L’agenzia non ha le chiavi della casa. Io abito a Montichiari e dovrei recarmi, con l’autocertificazione, a Calvisano per aprire l’appartamento. Rischio di essere multata? Lo spostamento dovrà essere adeguatamente certificato, utilizzando il tragitto più breve e per il solo tempo necessario a fornire le chiavi.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli