Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

IL LUTTO

Muore a 39 anni mentre si allena nella taverna di casa


Brescia e Hinterland
14 set 2021, 07:00
Fabio Mazzelli, ingegnere e boxeur, aveva 39 anni - © www.giornaledibrescia.it

Fabio Mazzelli, ingegnere e boxeur, aveva 39 anni - © www.giornaledibrescia.it

È morto mentre si allenava nella taverna. Aveva 39 anni ed era ingegnere informatico e boxeur di buon livello, Fabio Mazzelli, deceduto nella casa dei genitori, che gestiscono l’omonima e nota macelleria di Gussago. Il magistrato ha disposto l’autopsia.

Fabio non aveva alcun problema di salute e conduceva un vita contrassegnata dall’assoluta attenzione di stampo salutista. Militava come agonista nel Boxe Team Ruzze di Brescia. Nonostante il lavoro lo tenesse spesso impegnato anche all’estero, si allenava con assoluta regolarità. Domenica mattina era sceso in taverna - trasformata in una piccola palestra - per allenarsi.

La casa dei Mazzelli si trova non lontano dal centro del paese, in via IV novembre in prossimità della frazione Croce, dietro la macelleria della famiglia. Fabio abitava con i genitori, Giuliano e Rosa. All’ora di pranzo, avendo notato che il figlio non era ancora risalito, il papà l’ha chiamato. Non avendo ricevuto risposta è sceso in taverna, dove l’ha trovato esanime. Sono accorsi i familiari ed è stata chiamata un’ambulanza. Ma Fabio era morto. Le esequie si svolgeranno domani alle 15 nella chiesa di Santa Maria Assunta.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli