Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

LA TRAGEDIA

Malore nell'acqua della piscina, muore bambino


Brescia e Hinterland
19 lug 2020, 19:05
Agenti all'impianto di via Rodi - Foto Gabriele Strada /Neg © www.giornaledibrescia.it

Agenti all'impianto di via Rodi - Foto Gabriele Strada /Neg © www.giornaledibrescia.it

Il malore poco dopo il tuffo in piscina. Il tentativo di rianimarlo. La corsa disperata al Civile di Brescia. E la morte. Una terribile sequenza quella iniziata poco dopo le 16 all’impianto di via Rodi.

Vittima un bambino di 7 anni da poco arrivato a bordo vasca insieme alla mamma, al papà e al fratello maggiore. Il piccolo si è sentito male appena entrato in acqua.

Immediato l’intervento dei bagnini, che lo hanno recuperato e lo hanno adagiato a bordo piscina, dove hanno tentato tutto il possibile per salvarlo. Dopo una mezz’ora di manovre senza sosta, inutili si sono rivelati tanto il massaggio cardiaco, quanto la respirazione bocca a bocca che il defibrillatore. Nemmeno la corsa all’ospedale pediatrico a bordo di un’ambulanza della Croce Bianca è riuscita ed evitare l’esito peggiore.

In via Rodi, insieme agli agenti della Squadra Volante e della Scientifica della Questura è arrivato il sostituto procuratore Gianluca Grippo. Alla sua inchiesta toccherà stabilire se vi siano delle responsabilità o se il dramma non poteva essere evitato.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli