Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

La Farnesina sulla morte di Giulia: «Massima attenzione»


Brescia e Hinterland
23 set 2010, 18:20
descrizione immagine

Il Ministero degli Esteri risponde all’appello rivolto da Nadia Zanacchi, la mamma di Giulia Minola, morta lo scorso 24 luglio durante la Love Parade, lanciato nei giorni scorsi affinchè la Farnesina segua con attenzione le inchieste giudiziarie perchè «vengano individuate le precise responsabilità o negligenze» per quanto accaduto.
 
Tramite il capo servizio stampa Maurizio Massari ha inviato una lettera al nostro Giornale in cui scrive: «Gentile Direttore, ho letto l’accorato appello di oggi sul suo giornale della mamma di Giulia Minola prematuramente scomparsa nella tragedia di Duisburg e mi preme informarla che su dirette istruzioni del Ministro Frattini, l’Ambasciata a Berlino al più alto livello e il Consolato di Colonia stanno seguendo da vicino e con la massima costanza gli sviluppi delle indagini da parte delle competenti autorità tedesche per poter giungere quanto prima all’accertamento delle responsabilità nella tragica vicenda».

Giulia, studentessa di 21 anni, era partita per la Germania con un’amica. Sabato 24 luglio era alla Love Parade ed è rimasta schiacciata nella calca sotto un tunnel, mentre era in corso la kermesse musicale che aveva richiamato nella cittadina tedesca diverse migliaia di persone. Insieme alla ragazza bresciana, unica italiana rimasta uccisa, sono morti altri venti giovani che avevano la passione per la musica.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli